Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Visite
  • Salute A-Z
  • Chi siamo
  • MediciMedici
  • AziendeAziende
L’ESPERTO RISPONDE

Paura sla

Salve sono un ragazzo di 25 anni.
inizio luglio mi sono svegliato con un dolore al ginocchio sinistro fino al piede ed ho avuto subito paura della sla, da li non ho capito più niente.
Dopo 7 giorni di dolore sono andato da un neurolgo che dopo una visita mi ha detto che non si trattava di questa patologia ma di sciatica, avvertivo anche debolezza al polpaccio.
Ho iniziato ad avere fascicolazioni alle gambe.
La paura e l’ansia aumentano sempre di più, decido di andare da un fisioterapista che con un paio di manovre mi fa sparire quelle sensazioni, ma compaiono dolori ovunque mani, piedi , dita , e una sensazione di debolezza al braccio sinistro, precisamente nel bicipite.
Il 18 luglio vado da un altro neurologo che dopo una visita mi dice che tutta ansia, e mi diagnostica disturbo d’ansia da malattia e ipocondira.
E mi prescrive Escitalopram e Lorazepam e di rivederci tra 40
Giorni.
Uscito di li mi tranquillizzo i dolori scompaiono ma mi rimane questa debolezza nel bicipite che dimenticai di dirgli.
Passano i giorni e la debolezza aumenta e anche le fascicolazioni alle gambe.
Inizio ad avere anche qualche volta attacchi di panico per paura di essere malato.
Il 28 luglio prima del estate vado da un ulteriore neurologo, che dopo una visita mi dice anche lui di essere un disturbo d’ansia e mi prescrive un cura più forte anche se io non ho mai preso niente.
Viene l’estate è parto. La prima settimana sempre con le stesse cose, debolezza al braccio e di nuovo dolori. Dopo un altra settimana inizio a stare bene e mi dimentico di tutto.
Torno dalle vacanze appena rientro a casa subito questa debolezza al braccio sinistro.
Fascicolazioni al braccio e dolore avvolte nella spalla.
Il 26 agosto vado dal ultimo neurologo dove ero stato, e dopo una visita molto scrupolosa mi dice che e brachialgia e mi prescrive un elettromiografia agli arti superiori se non fosse questo è sempre ansia, nel frattempo mi viene una debolezza anche al collo del piede sinistro.
Vado a fare l’elettromiografia agli arti superiori dopo 7 giorni dallo stesso neurologo che mi prescrisse il cirpalex.
Gli dico sempre le stesse cose della mia paura ecc..
Mi fa l’elettromiografia che esce perfetta, e mi dice che devo fare la cura altrimenti non staró mai bene.
Torno a casa giro la foto del referto al altro neurologo e mi dice anche lui di fare la cura.
La debolezza al bicipite sx scompare, ma io sempre non convinto sto sempre pieno d’ansia.
Ho debolezza al piede sinistro , debolezza al polso sinistro, debolezza alle dita dei piedi e mani, sono perennemente in ansia.
A 25 anni.Decido di fare la cura con il Escitalopram.
Sono passati 12 giorni dal inizio della cura e io mi sento sempre uguale.
Da 4 giorni ho una fascicolazione al mignolo della mano destra che si muove da solo e mi tira anche lungo il dito fino al gomito avvolte anche un po di dolore. Stamattina mi formicolava un po il mignolo.
Nel piede sx dove sento debolezza ho anche un po dolore e tantissima paura,ansia

Risposta del medico
Specialista in Psicoterapia

Le consiglio vivamente di contattare un buon psicoanalista della sua città per iniziare un percorso di analisi personale. Cordialmente. Dott.ssa Di Renzo

Risposto il: 24 Novembre 2023
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali