Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

17-02-2004

Per favore avrei bisogno di un'informazione: mia

Per favore avrei bisogno di un'informazione: mia suocera è stata operata di Adenocarcinoma colorettale (recidiva di ca ovarico di circa 7 anni fa). C'è presenza di massa tumorale localizzata attorno al plesso sanguigno arto inferiore, non rimovibile. Purtroppo l'intervento l'ha debilitata (dopo un mese sta quasi tutto il tempo a letto). Giovedì scorso ha iniziato la chemio e da domenica presenta Edema agli arti inferiori, difficoltà respiratoria, un po' di febbre. Da quello che ho capito la chemio è palliativa (visto la mancata asportazione del Tumore) ma allora a questo punto non è meglio "migliorare" la qualità della vita? E sempre secondo lei, quanto può essere stimata la quantità della vita stessa (mesi?)???? Ringrazio anticipatamente, SIMONA.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La chemioterapia può, nei casi in cui la malattia tumorale è “responsiva”, migliorare la qualità di vita del paziente consentendo di ottenere una riduzione delle dimensioni della massa tumorale anche in assenza di un significativo miglioramento della sopravvivenza. Certamente è indispensabile considerare globalmente la situazione clinica del paziente valutando sia i potenziali benefici sia gli effetti collaterali del trattamento antitumorale.
TAG: Oncologia | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!