Salve dttoressa, grazie per la risposta, dunque nel mio caso la diagnosi è stata emessa dopo una crisi e l'inizio di un'altra, tracciata dall' EEG. La crisi è stata una normale, non di grande male, l'altra solo di assenza e al risveglio parlavo male come a mangiarmi le parole. Considerando che 6/8 mesi prima appunto avvertivo una volta al mese esatta l'alterazione dell'olfatto e quindi degli odori come se mi ricordassero esperienze e luoghi già vissuti ma che in realtà non lo erano. Dopo appunto tutti questi mesi di queste sensazioni mi è venuta questa crisi, non potente ma ho perso comunque conoscenza.La durata di queste alterazioni era di circa un minuto ma neanche, però poi il giorno seguente ricordo per 2/3 giorni gli odori rimanevano alterati causandomi uno stato di totale alienazione. Lei cosa ne pensa? Adesso dovrei lavorare come grafico, ho preso delle precauzioni nel senso che quando già dopo un quarto d'ora venti minuti mi sento appesantito stacco un attimo e riprendo dopo...non so se questo potrebbe essere necessario. Ad ogni modo non faccio più uso del computer come anni fa. Grazie ancora per la sua attenzione. Un abbraccio, Luca