Salve, sono una ragazza di vent'anni. Conduco un'alimentazione corretta e non ho mai avuto alcun problema di salute.Di recente però ho iniziato ad avere il timore di poter aver contratto la toxoplasmosi.Il mio ragazzo, infatti, ha quotidianamente a che fare con gatti semi-randagi (ma non direttamente con escrementi di essi). Lui mi ha rassicurato... Leggi di più di prendere costantemente precauzioni, quali lavare le mani dopo il contatto con i felini, cambiare i vestiti toccati da essi ed evitare in generale il contatto diretto tra gli animali e il volto. Tuttavia ho letto online che i parassiti emessi dagli animali malati sono resistenti anche a condizioni atmosferiche avverse e al comune sapone domestico. E' possibile quindi che i parassiti siano sopravvissuti sulle sue mani, nonostante ripetuti lavaggi e che possano aver infettato anche me durante le "effusioni" con il mio fidanzato?Il contatto incriminato (abbiamo da poco una relazione) è avvenuto circa 4 giorni fa e da allora non ho notato alcun peggioramento della mia condizione fisica.Ho letto che la malattia non si manifesta prima di almeno 10 giorni e ho già prenotato un esame del sangue a riguardo tra circa una settimana.E' dunque possibile che io abbia contratto la malattia?Nel caso è preferibile iniziare una copertura antibiotica o prendere qualsiasi tipo di precauzione farmacologica per bloccare la malattia nel caso di trasmssione?Grazie dell'attenzione.Cordiali saluti.