06-06-2018

Perchè togliere un rene senza certezza di un cancro?

Mio marito, 59 anni ha fatto una tac ai reni ed è emerso questo:

"tessuto neoformato con foci di irregolare enhancement ed aspetto cerebroide della neoformazione che dal profilo polare superiore si estrinseca medialmente ed in basso, rapporto di stretta contiguità con il gruppo caliceale medio superiore, non infiltrazione dell'uretere sottogiuntale che presenta in tale sede inginocchiamento,filiforme nel suo tratto distale.non segni di stasi urinaria . Vena renale sn inglobata nella neoformazione. adenopatie in sede interaoartocavale" il medico ha detto che dovrà togliere tutto il rene come da protocollo.... l'intervento si farà in laparoscopia . Io ho letto che se anche fosse un tumore... l'intervento laparoscopico si fa quando è circoscritto e non è necessario togliere tutto il rene... aiutatemi a capire vi prego. grazie

Risposta

Buongiorno Signora ho preso visione della Sua e mail e comprendo la situazione ma purtroppo da quello che leggo alla Tac sembrerebbe che si estenda anche in zona medio renale. Comunque per esprimere un parere più consono alla situazione dovrei prendere visione della Tac eseguita nonché di una scintigrafia renale. Distinti saluti. Dott. Famiano Meneschincheri

TAG: Anziani | Chirurgia | Chirurgia generale | Esami | Nefrologia | Radiodiagnostica | Reni e vie urinarie | Urologia