05/03/2018

Giornata Mondiale del Rene 2018

giornata mondiale del rene 2018
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor

La donna al centro delle iniziative dell’8 marzo, compresa la Giornata mondiale del rene. La celebrazione internazionale a tema nefrologico cade infatti quest’anno proprio in concomitanza della Festa della donna. E al genere femminile gli organizzatori hanno interamente dedicato la locandina di quest’anno: “I reni e la salute delle donne” è il focus della Giornata del rene 2018 appositamente realizzato dalla FIR (Fondazione italiana del rene onlus) in collaborazione con la Società italiana di Nefrologia e con la Croce Rossa.

Si stima che nel mondo una persona su dieci abbia disturbi renali; in Italia sono più di due milioni i pazienti nefropatici. Numeri in aumento anche a causa dell’invecchiamento della popolazione.

Giornata Mondiale del Rene: i disturbi delle donne

La malattia renale cronica è anche un fattore di rischio in gravidanza e la sua presenza può ridurre la fertilità. Le donne che ne sono affette corrono un rischio più elevato di sviluppare problemi durante i nove mesi, con complicazioni sia per la madre che per il bambino. Il rischio aumenta con l'aumentare della gravità della malattia renale, e questo comporta una elevata probabilità di sviluppare ipertensione, preeclampsia e un parto pre-termine.

Tuttavia, anche nelle donne sottoposte a dialisi, sebbene la fertilità sia ridotta, il concepimento è possibile. I migliori risultati si registrano in pazienti trattate con dialisi più frequente (la cosiddetta dialisi giornaliera, composta da 5-6 sedute alla settimana), sottolineando la necessità di sviluppare programmi dedicati proprio alle donne in età fertile.

Ci sono poi altri aspetti collegati alle malattie dei reni e all’universo femminile. Le infezioni alle vie urinarie, per esempio, sono una delle patologie che tipicamente possono colpire di più le donne rispetto agli uomini. Se non sufficientemente trattate possono anche portare a complicanze renali gravi. Per questo motivo è necessario, prima di ogni cosa, conoscerle e prevenirle.

«La scelta di dedicare alla donna la Giornata Mondiale del Rene nell’edizione del 2018 ci riempie di gioia – dice ad Agenpress Loreto Gesualdo, presidente della Società italiana di Nefrologia - in quanto mette al centro l’importanza della cultura della prevenzione, con particolare riferimento alla figura della donna a tutte le età».

Giornata Mondiale del Rene: controlli gratuiti e porte aperte in tutta Italia

Iniziative in rosa e non solo sono previste da Nord a Sud. Sul sito della Fir (fondazioneitalianadelrene.org) c’è la mappa con tutti gli eventi regione per regione. Ne elenchiamo alcuni fra tanti, ricordando che per gli studenti ci saranno screening gratuiti nelle scuole che aderiscono all’iniziativa, con la misurazione della pressione e l’esame delle urine. Gli altri cittadini, invece, potranno effettuare il check-up nei camper allestiti in diverse piazze italiane o presso le strutture sanitarie che partecipano all’iniziativa “Porte Aperte”.

A Milano e Torino aderiscono rispettivamente fra gli altri l’ospedale San Raffaele e Le Molinette. Nel capoluogo lombardo camper per i controlli a Villa Litta, in viale Affori 21. A Verbania è in programma dalle 9 alle 13 al centro eventi Il Maggiore il convegno “Il benessere dei tuoi reni migliora la qualità della tua vita”.

Screening e check-up gratuiti in Emilia Romagna anche in alcuni centri commerciali (Grand Emilia a Modena e Ipercoop Baragalla a Reggio Emilia). Nel Lazio Porte aperte in ospedale e camper in piazza a Civitavecchia e screening della popolazione al centro di Terapia Fisica di via Trieste a Tivoli.

Porte aperte anche nel reparto di Nefrologia dell’ospedale di Salerno e di quello di Lecce. Controlli per tutti nell’ambulatorio nefrourologico di viala Scala Greca a Siracusa. Per tutte le altre iniziative si rimanda al calendario online.

Per approfondire guarda anche: “Dialisi”

Leggi anche:
Cause e sintomi dei calcoli renali, detti anche pietre nei reni, principali responsabili delle coliche renali.
TAG: Adulti | Anziani | Eventi salute | Giovani | Gravidanza | Ipertensione | Medicina interna | Nefrologia | Prevenzione | Reni e vie urinarie | Salute femminile | Disturbi dell'apparato uro-genitale
Mara Pitari
Scritto da:
Mara Pitari
Giornalista & web content editor