Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

01-10-2002

Perdite da controllare

SONO UNA RAGAZZA DI 27 ANNI ALLA MIA PRIMA GRAVIDANZA, SONO ALLA 31 SETTIMANA ED HO DELLE PERDITE GIALLASTRE NON MALODORANTI. DAGLI ESAMI DI ROUTINE NON RISULTA NULLA,DI COSA SI TRATTA? DEVO FARLO PRESENTE AL MIO GINECOLOGO? GRAZIE
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Gentile signora, le perdite vaginali giallastre che descrive potrebbero essere sintomo di un’infezione cervico-vaginale. In gravidanza, alcune infezioni, come quella da Candida, non danno problemi particolari e vanno semplicemente curate, altre invece, come per esempio quella da Ureaplasma,, sono correlate ad un più alto rischio di rottura delle membrane e/o parto prematuro. E’ quindi opportuno che si rivolga al suo ginecologo. Alcune volte è sufficiente la visita per fare una diagnosi precisa e per instaurare una terapia adeguata, altre volte è necessario fare un esame batteriologico vaginale (peraltro consigliato in gravidanza alla 35° settimana).
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!