Buonasera, ho 43 anni, premetto che ho avuto un incidente su strada, sono stata investita un anno e mezzo fà, di conseguenza trauma cervicale ed ernie lombare e discale, problema ATM con malocclusione dx, tutto riportato da referti, tac e rx. Da allora dolori vari, intorpidimento, parestesie ecc.Faccio cicli di posturale, cyclette 30 minuti quasi tutte le sere, camminate di circa 30 minuti quasi tutti i giorni. Non prendo medicinali, solo tachipirina 1000 se ho forti dolori alla schiena o testa. Integratori quali magnesio, miorilassanti, vitamine gruppo B o multivitaminico, destasi plus per il microcircolo a periodi, tisane zenzero, limone, camomilla, cannella ecc...Il mio problema è il seguente: da 2 settimane ho notato che il dito pollice della mano destra si colorava di un viola non molto scuro che durava meno di un minuto. Ho pensato al primo freddo ma questo week-end si è verificato due volte in ogni giornata, sabato e domenica, il dito è diventato tutto viola scuro sia l'unghia che il polpastrello fino all'attaccatura della mano.Mi sono spaventata. Dopo avevo la mano indolenzita. Ho massaggiato la mano, messo i guanti. La mia domanda è sapere se può essere una conseguenza del problema trauma ed ernie, o comunque che esami fare se si dovesse verificare spesso.Cosa potrebbe aver scatenato ciò. Grazie in anticipo per la disponibilità.