12-05-2008

Pregiatissimi cardiologi, mi sono già rivolto a

Pregiatissimi Cardiologi, mi sono già rivolto a voi per dei consigli. Sono un iperteso di 41 anni, con uno stent alla coronaria sinistra. Ora ho un problema di ipotensione e stanchezza alle gambe, soprattutto quando mi alzo al mattino, e comunque dopo aver dormito. Ho uno stent sulla coronaria sinistra, ma c’è un altro ramo della stessa coronaria occluso al 99%; durante l’angiogramma (Maimonides – Brooklyn) non sono riusciti a inserire il secondo stent, e il dolore è ricomparso sotto sforzo. Ora è più di un mese che non faccio sforzi e non so se la nuova terapia farmacologica abbia eliminato il dolore. Il mio cardiologo di Brooklyn vorrebbe che si riprovasse subito per il secondo stent, con un altro medico più esperto. Ma io gli ho detto che per il momento intendo aspettare. Dovrei rientrare in Italia a settembre e vorrei fare l’angiogramma (coronarografia) al S. Andrea di Roma, ovviamente se i cardiologi romani lo ritenessero necessario. Una prima domanda: come devo fare per verificare se il dolore sotto stress compare ancora? Devo provocare io un sforzo, come una camminata in salita, o veloce? Oppure, posso fare un ECG sotto sforzo o un'altra Scintigrafia miocardica? Il cardiologo del Maimonides mi ha detto che non devo fare l’ECG sotto sforzo, e mi ha dato le motivazioni in inglese e non ci ho capito nulla... ho lasciato perdere... Questa la terapia farmacologica per eliminare il dolore sotto stress dopo lo stent, e comunque per il bene delle coronaria (ci sono altre due stenosis al 50 e 60%). Ecco la terapia dopo lo stent: - Al Mattino: Tenoretic 50 mg Isosorbide Mononitrato 35 MG Norvasc 5 mg - Alla sera (dopo 12 ore): Tenoretic 50 mg In aggiunta Plavix (per un anno) e Aspirina 81 (Per tutta la vita?). Ma la pressione mi si abbassava tanto e al mattino mi alzavo con le gambe molto, molto deboli. La terapia è ora cambiata. Ho eliminato il Mononitrato, anche perché mi dava sempre un leggero ma di testa, per cui la terapia è la seguente. - Al Mattino: Tenoretic 50 Kavea 150 - Alla sera: Tenoretic 50 Norvasc 5 Il problema è che al mattino mi alzo sempre con le gambe deboli, anche se il problema sembra leggermente diminuito, rispetto al tempo in cui prendevo il mononitrato (25 giorni fa). Ma la pressione mi si abbassa: 90-55 / 80-45, e in alcuni momenti della giornata mi sento debole e spossato. Vorrei ridurre la terapia o cambiarla, perché penso che il problema sia dovuto ai farmaci. Ma c’è il problema della stenosis al 99% (Coronaria sinistra: Segment 2nd Ob Marginal - Stenosis: Proximal) e forse ancora il dolore sotto stress (???) Nell’attesa del Vostro pregiatissimo consiglio, Vi porgo i più distinti saluti. Gazie di cuore!
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Esegua una prova da sforzo o scintigrafia miocardica.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare