Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

14-11-2018

Problemi di defecazione

La domanda è divisa in 3: STORIA , PROBLEMA , DOMANDA. La parte storia è molto lunga e descrive in dettaglio tutto quello che è successo, sapendo che è magari a molti non andrà di leggere tutto( ho riassunto solo il problema nella parte sucessiva).

STORIA:Buon giorno , scrivo questa la domanda per un problema non doloroso ma costante che influenza la mia vita di continuo. Per mia abitudine, da tre anni a questa parte circa, vado di corpo la mattina (tra le 7 e le 9). Il mio problema è nato quando, 2 anni fa, per lo sport che praticavo mi infortunai al piede. Vivendo una vita sedentaria per un mese , iniziai a sentire , dopo la defecazione, una pallina nell ano( piccola e indolore). Venuto a conoscenza di quello che poteva essere , iniziai a proccuparmi molto (anche perchè non essendo normali alla mia età ho subito prenotato una visita da un esperto che mi prescrisse una colonscopia, che per me fu un dramma solo da pensare). Il dottore disse che era presente un emorroide già da tempo in risoluzione , niente di preoccupante(anche visto il fatto che erano asintomatiche per lo più ed erano molto ristrette). Tuttavia due mesi dopo questa pallina (che mi era stato detto doveva sparire in breve tempo) era ancora presente e non riuscivo a capire il perchè. Ancora più preoccupato presi una visita da un altro dottore , e in questo caso fui molto rassicurato perchè oltre a non trovare nessuna traccia di emorroidi ,mi disse di vivere la mia vita in maniera più tranquilla possibile e il problema sarebbe sparito presto. A questo punto cercai di farlo , vivere senza pensarci, ma purtroppo alcune volte è difficile superare la mente e qui è dove nascono i problemi. Un mese dopo la visita andai in gita scolastica e notai che non riuscivo più ad andare in bagno la mattina in camera con i miei compagni di stanza presenti( nella stanza ovviamente), allora preso da un ansia incredibile di non riuscire per tutta la vacanza, una mattina mi sforzai (quando ero da solo) e ci riuscì ma molto preoccupato per la presenza COSTANTE di quella pallina nella mia vita. Da quella volta , penso costantemente a che cosa farò quando dovrò andare ancora in vacanza per più di una settimana oppure se devo andare a vivere in convivenza per mesi e mesi. Verso Agosto di quel anno , il problema si prsentò davvero, emorroidi esterne sintomatiche ( solo fastidio e leggero dolore, niente sangue). Mi curai applicando una crema. Successe la stessa cosa ad Agosto di quest'anno , qundi emorrodi non sanguinanti con fastidio e leggero dolore risoltr con applicazione di crema. La situazione è chiaramente molto preoccupante per me perchè ormai il momento della defecazione è diventato un momemto di paura e ansia. Mi trovo costretto a fare questa domanda perchè a Marzo 2019 dovrò affrontare un viaggio di 2 settimane a New York con alcuni amici e la paura mi sta facendo desistere anche se viaggiare è il sogno della mia vita.

PROBLEMA(SINTOMI) : pallina esterna asintomatica presente da 2 anni (sempre), vista anche da esperti(per loro nulla di che), problemi nella defecazione fuori orario(riesco dalle 7 alle 9 ,dopo una tazza di latte), alimentazione MOLTO controllata( non fumo , non bevo , ogno giorno cerco di mangiare 2 portate di verdure varie e prediligo cibi ricchi di fibre, inoltre 1/1.5 di acqua al giorno, poco movimento(una passeggiata al giorno di 10 minuto)) , incredibile ansia nel momento in cui devo andare in bagno( ogni giorno pensiero fisso), blocco anche nei viaggi con amici( in quanto non riesco ad andare se ci sono altre persone in stanza con me). In due anni si sono presentate 2 volte emorroidi esterne non sangiunati ma fastidiose e leggermente dolorose( soprattutto le prime Agosto 2017 , Agosto 2018)

DOMANDA: Come amministare il problema ( come comportarmi,a chi rivolgermi,se è molto preoccupante), vincere la mia mente e vivere una vita tranquilla non pensandoci più e potendo eseguire tutti i miei doveri e piaceri, in primis viaggiare con amici. Grazie in anticipo

Risposta di:
Dr. MARIO GUSLANDI
Specialista in Gastroenterologia
Risposta

Si rivolga ad un buon gastroenterologo per regolarizzare la defecazione e non si ossessioni ulteriormente a causa della "pallina"

TAG: Adulti | Colonproctologia | Disturbi gastrointestinali | Gastroenterologia | Giovani | Intestino | Medicina generale | Stomaco
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!