Buongiorno, io soffro di reflusso gastroesofageo, ho fatto una cura ed ora sto meglio. Il mio timore, però è di avere l'ernia iatale, anche se il mio medico continua a dirmi di no, perché in alcuni momenti della giornata ho problemi di respirazione "fame d'aria" come se andassi in iperventilazione. Infatti, ho letto che può dare anche questi sintomi. Siccome non me la sento di fare la gastroscopia, ho fatto una rx torace, nella speranza che se avessi avuto l'ernia iatale, si fosse vista, invece, non ho nulla, sia il cuore che i polmoni sono nella norma. Devo fare una premessa. Circa 2 mesi fa sono caduta e mi sono fatta male alla schiena. Ho fatto una lastra e mi hanno rilevato un avvallamento della vertebra D11 e il mio medico mi ha detto che il problema della respirazione dipende proprio da questo e che per guarire ci sarebbero voluti almeno 3 mesi. Infatti, io ho iniziato a provare la "fame d'aria" dopo circa 3/4 giorni dalla caduta. All'inizio era più forte, ora sto meglio anche se in alcuni momenti, specialmente quando mi siedo, avverto ancora questo disturbo. Le mie domande sono queste: L'ernia iatale si può davvero diagnosticare con una rx torace? E' vero che può dare problemi respiratori? Se potesse gentilmente darmi il suo parere, perché sinceramente non so più come comportarmi: il mio medico pare che sottovaluti la cosa. Ma io il problema della respirazione ce l'ho ancora! E non è piacevole. Ringrazio anticipatamente per la risposta