L’ESPERTO RISPONDE

Problemi intestinali

Buongiorno dottore le scrivo in quanto sono alcuni anni che ho un problema intestinale. È iniziato tutto 2 anni fa quando a seguito di un forte periodo di stress ho cominciato ad avere dolori al basso ventre e dopo la morte di mia nonna ho scoperto facendo le analisi nelle feci di avere la candida albicans .Ho fatto una cura con il funghicida con ristabilimento della flora intestinale E dopo questa cura erano rimaste solo fare Colonie . Allo stesso tempo ho fatto anche un test per intolleranze alimentari con il sangue e mi ha portato a intolleranza frumento e uovo al 100% Tant'è che mi sono recata dalla nutrizionista che mi ha fatto una dieta eliminando questi due alimenti , da due anni mangio se mangio pasta la mangio senza glutine , . Un po' di tempo dopo ho ricominciato di avere di nuovo questi dolori ripetuto l'esame delle feci è di nuovo erano comparse Alcune colonie di candida ed il medico curante mi ha prescritto una cura di tre mesi con due probactiol Plus e un candex al giorno che ho finito alcuni gg fa . Mi ha anche fatto fare le analisi del sangue per la celiachia risultate tutte negative. Però ci sono giorni in cui posso mangiare di tutto e non sto male giorni che magari la sera prima mangio qualcosa di più magari contenente frumento o latte ed il giorno dopo sto male quindi il mio medico è convinto che io comunque sia posso avere il gene che porta la celiachia .Ora finiti i tre mesi di cura ho anche ripetuto il test delle feci e devo prendere tra qualche giorno il referto però volevo chiederle se secondo lei è il caso che io faccia questo test del DNA per vedere la predisposizione o meno alla celiachia come detto dal medico o se questo mio problema possa dipendere dal fatto che sono una persona abbastanza ansiosa e sto passando un periodo di forte stress (soffro spesso di intestino irritato e anche di colite) volevo chiederle se il fattodi andare al bagno spesso e con feci non proprio ben formate potrebbe essere riconducibile a questo momento di forte stress. Grazie distinti saluti

Risposta del medico
Specialista in Gastroenterologia

Il test genetico per la celiaca se risulta negativo la esclude categoricmente, ma se viene positivo dimostra solo una predisposizione a poter sviluppare la celiachia, quindi non prova nulla. Se i tests di laboratorio per la celiachia sono negativi la questione é chiusa. É possibile invece che si tratti di colon irritabile, che in ogni caso richiede cure appropriate e prolungate per essere riportato sotto controllo

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Infezioni intestinali nei bambini
Infezioni intestinali nei bambini
3 minuti
La flora batterica intestinale incide sulle emozioni
La flora batterica intestinale incide sulle emozioni
3 minuti
Sintomatologia extra-intestinale di malattie infiammatorie croniche intestinali
Sintomatologia extra-intestinale di malattie infiammatorie croniche intestinali
1 minuto
Malattie infiammatorie croniche intestinali
Malattie infiammatorie croniche intestinali
6 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Colonproctologia e Chirurgia dell'apparato digerente
Cantù (CO)
Specialista in Pediatria e Gastroenterologia
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Colonproctologia e Gastroenterologia
Milano (MI)
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Milano (MI)
Specialista in Chirurgia generale e Gastroenterologia
Prov. di Roma
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina dello sport e Gastroenterologia
Prov. di Roma
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Piano di Sorrento (NA)
Specialista in Chirurgia generale e Colonproctologia
Siracusa (SR)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Chirurgia generale e Colonproctologia
Nola (NA)
Specialista in Gastroenterologia e Chirurgia generale
Messina (ME)