Ho 37 anni e tre anni fa, nel corso della mia seconda gravidanza, mi fu diagnosticata una "tachicardia parossistica sopraventricolare da rientro nodale"in seguito ad una crisi insorta improvvisamente in completo benessere, e riuscita ad essere documentata con un ecg in quanto durata più di un'ora.Da allora le crisi si sono ripetute spesso ed... Leggi di più ultimamente anche più volte al mese soprattutto quando sono stressata o in agitazione, con frequenza di 160-180bm. Inutile sottolineare il fatto che la mia vita è notevolmente condizionata da tutto ciò anche se quando le crisi si presentano riesco a gestirle tranquillamente: infatti si sono sempre risolte senza alcun intervento farmacologico. Mi chiedevo se questa ablazione RF a cui dovrei sottopormi, sia veramente efficace visto che non sempre si riescono ad ottenere dei risultati. Se decidessi di non sottopormi ad uno studio elettrofisiologico ed eventuale ablazione RF, il mio cuore, col passar del tempo andrebbe incontro ad alterazioni funzionali?Non vorrei però, poi, dover ricorrere ad una cura farmacologica. Vi ringrazio per l'attenzione.