Mio padre 66 anni diabetico, cardiopatico e affetto da disturbo bipolare presenta da 2 mesi ptosi palpebra dx senza alcun altro disturbo.Visita oculistica con esito regolare sia per visus che per fondo oculare che risulta perfetto. L'occhio è sano.Circa 15 gg prima della comparsa della ptosi gli era stato cambiato il farmaco per il diabete (da Lantus è passato a Victoza) con l'intento di farlo dimagrire, essendo soggetto obeso, lo è sempre stato.L'oculista sostiene che questo cambio abbia probabilmente provocato in lui un disequilibrio/carenza che è sfociato in ptosi. Infatti mio padre prende numerosi farmaci ogni giorno. In seguito all'assunzione di Victoza è un po' dimagrito, obiettivamente mangiava veramente pochissimo.Il diabetologo sostiene che Victoza non centra nulla ma comunque l'ha fatto sospendere e siamo tornati a Lantus da 15 gg. La ptosi però è sempre ancora presente.Lo psichiatra che ha in cura mio padre ci consiglia visita neurologica, che faremo non prima di 10 gg purtroppo.So che a distanza è impossibile un vs parere ma vi chiedo lo stesso gentilmente di esprimerne uno in base alla vs. esperienza e professionalità. Mi rendo conto che il caso è complesso, mio padre è proprio sfortunato e siamo molto in pensiero. Grazie infinite.