Buongiorno, da metà agosto ho iniziato a soffrire di fastidio all'inguine sinistro, solamente in occasione di alcuni movimenti. A metà settembre ho fatto una visita fisiatrica con seguente responso "Algia inguinale verosimilmente espressione di flogosi/sovraccarico funzionale a carico dell'inserzione prossimale dei mm. adduttori dell'anca (ROM... Leggi di più segmentale fisiologico). Positività clinica alle prove dinamiche contro resistenza manuale". Il medico ha prescritto: 8 sedute di Laser HILT e riposo quasi totale (cioè sì camminate blande purché senza dislivello, sì piscina ma senza nuotare a rana/delfino e no corsa/bici). Ho seguito scrupolosamente le indicazioni del Medico e ho fatto solo piscina a ritmo medio-blando ma dopo circa due mesi il fastidio rimane pressoché immutato. Ho quindi recentemente effettuato una ecografia inserzione prossimale mm. adduttore e retto femorale (come consigliato dal fisiatra) e l'esito è "L'esame ecotomografico del comparto interno della coscia di sinistra, eseguito comparativamente, evidenzia ispessimento e disomogeneità ecostrutturale dell'inserzione prossimale dei muscoli adduttori, di tipo entesitico senza apprezzabile versamento peritendineo nè calcificazioni inserzionali. Non alternazioni morfostrutturali a carico dell'inserzione del muscolo retto dell'addome di questo lato." Adesso sono nella seconda settimana di stop totale ma continuo a non osservare evoluzioni. Avete qualche suggerimenti e raccomandazioni? Molte grazie!