Chiedo scusa, ho inviato ieri una domanda ma temo di non aver inserito correttamente qualche dato, poichè non mi è giunta alcuna mail e non ho quindi il codice per accedervi. Ripeto perciò il quesito.Nel maggio del 2004 mi è stato diagnosticato IPOTIROIDISMO, che tratto con Eutyrox, ora 75 e 100 alternati.Nel corso del 2005, per questioni... Leggi di più famigliari, ho vissuto un periodo di depressione, curato con sola psicoterapia. Il mio peso corporeo, che da alcuni anni era stabile tra i 64e i 66 kg. (per 1,64 di altezza) ha raggiunto i 60kg o poco meno, causa inappetenza.Nel maggio del 2006 è comparso un dolore alla spalla sinistra, non riconducibile a traumi o sforzi. Le indagini presso alcuni specialisti (ortopedico, reumatologo, neurologo) e le relative analisi non hanno portato all'individuazione di nessuna anomalia ed hanno prodotto una diagnosi di FIBROMIALGIA, che tratto con terapia farmacologica (xeristar 60 mg, 1 capsula al giorno). La diagnosi è stata confermata altre tre volte nel corso degli anni da altri reumatologi.Dal 2006 ad oggi ho avuto un aumento costante del peso corporeo, che ora ha raggiunto i 90 kg. Premetto che i dolori dovuti alla fibromilgia hanno rallentato molto il movimento fisico e che l'alimentazione, al contrario, è rimasta immutata, varia in qualità e non eccessiva in quantità. Sono consapevole che il sovrappeso aumenta i dolori articolari ma qualunque regime alimentare io abbia sperimentato non ha dato risultati, se non un leggero generico senso di sgonfiore.Ora i quesiti: è corretta la cura farmacologica per la fibromialgia?C'è una relazione tra fibromialgia e ipotiroidismo? Come posso vincere la lentezza del metabolismo e riuscire così a perdere perso e conseguentemente a diminuire i dolori?Grazie infinite.