29-05-2017

Qual è lo specialista che si occupa di omocisteina?

Ho un figlio di 36 anni che tramite un checkup programmato della Ditta dove lavora, ha scoperto di avere 50 di omocisteina. Abbiamo capito che trattasi di un valore che indica un invecchiamento delle arterie e un rischio grave di malattie cardiovascolari. Il medico di famiglia non gli dà alcuna importanza e nemmeno ci indica dove andare a farsi curare. Chiedo, per favore, qual è lo specialista che tratta e cura questo problema. Ringrazio di cuore per l'aiuto che vorrete darmi e porgo cordiali saluti.

Risposta di:
Prof. Luigi Iorio
Specialista in Cardiologia e Medicina interna
Risposta

Gentile sig.ra, suo figlio non può sottovalutare il dato relativo ad una forma di iperomocisteinemia di gravità intermedia. L'omocisteina è un aminoacido solforato derivante dal metabolismo della metionina. La sua permanenza in circolo specialmente nella forma ridotta produce dei danni all'endotelio, cioè alla parete interna dei vasi, sui quali si possono formare dei piccoli coaguli dovuti ad una iperaggregazione piastrinica. Molti organi possono essere interessati, in particolare l'apparato cardiovascolare, le ossa. Quindi siccome si possono produrre danni in più organi ed apparati sarà necessario rivolgersi ad un internista, che saprà determinare quanto l'iperomocisteinemia è legata a fattori genetici e quanto a cattive abitudini alimentari e di vita.
Saluti prof Luigi Iorio

TAG: Apparato circolatorio | Biochimica clinica | Esami | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Malattie della circolazione | Medicina interna | Patologia clinica