Buongiorno, sono un uomo di 40 anni ed in seguito ad una caduta sulle scale mi ritrovo ancora dopo 2 settimane di riposo col ginocchio destro dolorante con forti fitte e in alcuni momenti con blocco meccanico dell'articolazione e un dolore tanto acuto da non consentirmi movimenti naturali. Le chiedo che tipologia di terapia sarebbe più opportuna seguire?Per avere un parere illustro su quanto evidenziato in risonanza magnetica. Ringrazio in anticipo per la Vostra cortesia nel darmi un parere.In corrispondenza del corno posteriore ed in parte del corpo del menisco mediale, alterazioni strutturali per fenomeni degenerativi con identificazione di linea di fissurazione intrameniscale a decorso radiale, che non si congiunge con le limitanti della fibro-cartilagine. Non significative alterazioni strutturali a carico della fibro-cartilagine meniscale laterale. Regolari sia i legamenti collaterali che entrambi i crociati. Modesto versamento si raccoglie al davanti delle spine tibiali, per poi essere riconoscibile nei settori postero-laterali della capsula ed a livello della gola inter-condiloidea. Altro versamento a livello dello spazio articolare femoro-rotuleo. Sostanzialmente conservati i rapporti articolari femoro-rotulei, con iniziali modificazioni di segnale a carico del rivestimento cartilagineo articolare rotuleo nel comparto esterno. Disomogeneo addensamento di alcuni setti del corpo adiposo di Hoffa. A carico del piatto tibiale, nelle immediate adiacenza della spina laterale, a sede sotto-corticale, minima alterazione di segnale sostenuta da risentimento edemigeno della trabecolatura spongiosa da correlare in prima istanza con gli esiti di quanto riportato in anammesi. Non si rileva coinvolgimento della limitante corticale. Regolare il legamentorotuleo.