30-03-2006

Quali sono i rischi conseguenti alla

Quali sono i rischi conseguenti alla somministrazione del liquido di contrasto per l'esecuzione di un'angiotac in un paziente MONO Rene con la Creatinina sierica a 2.00? Grazie. G.Mazzieri pr.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La nefrotossicità da mdc viene tipicamente definita come un deterioramento della funzione renale caratterizzato da un aumento della creatininemia di più del 25% rispetto ai valori di base, incremento che si verifica entro 3 giorni dalla somministrazione di mdc in assenza di fattori causali alternativi. Sebbene il danno renale indotto al mdc è di solito temporaneo e la creatinina ritorna a valori di base entro due settimane nel 75% dei casi, in alcuni pazienti la nefrotossicità da mdc può presentarsi in forma di insufficienza renale acuta, con insorgenza di oliguria, entro 24 ore dalla somministrazione, incremento della creatininemia >5mg/dL e necessità di ricorso alla dialisi. E’ importante che il radiologo sia avvertito prima di eseguire l’esame.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!