L’ESPERTO RISPONDE

Risultati esami herpes e tanta confusione

Salve .Il mio compagno è affetto dal ’herpès di tipo 2 con vescicole ogni 2 mesi ai genitali . L’altro giorno ho voluto fare degli esami per capire se l’avessi presa anch’io visto che è molto contagioso . I risultati degli esami non mi sono molto chiari . Questo è il risultato : Infezione da herpes di tipo 1 e 2 : Index iGg : 10,6 Index igM : < 0,5 Interpretazione : <0,9 negativo >= 0,9 e 1,1 dubbio >= 1,1 positivo . Allora presumo che io sia contratta dal virus ma il virus è latente , pero insomma ho il virus sono contagiosa e lo sarò per sempre , giusto ? Ma il mio dubbio è questo , nella clinica dove mi sono diretta mi hanno fatto l’esame dellherpes in generale , nel senso che non sanno se io potrei essere effetto dal herpes 1 ( sicuro visto che ho le recidive al labbro ) o 2 ( mai avuto sintomi e recidive ) Quando ho chiamato il mio medico e girato varie cliniche ( abito in Francia) tutti mi hanno dato una risposta strana : “ signora L herpes di tipo 1 o 2 fa la stessa cosa , noi qui non effettuiamo l’esame specifico solo di tipo 2 , non è possibile distinguerli con gli esami , purtroppo soltanto quando avrà le vescicole potrà avere la diagnosi diretta “ .Allora insomma , devo stare con questo dubbio che non saprò mai se ho preso l’herpès genitale , visto che dove abito io non fanno questo tipo di test specifico finché non mi vengono le vescicole ? È da un po’ che mi sento impazzire , perché voglio sapere se ho specificamente contratto l’herpès genitale . Dovrò aspettare le vescicole per una diagnosi certa come dicono ? In Italia avevo fatto l’esame di sangue specifico per l’herpès génitale iGg , solo 3 mesi fa ed era negativo . Sono un po’ confusa . Spero che Qualcuno mi possa aiutare . Vi ringrazio . Buona giornata

Risposta del medico
Specialista in Dermatologia e venereologia e Tricologia

In realtà l'esame dice che è venuta a contatto con il virus ma non dice con quale. Verosimilmente si tratta dell'herpes 1 labiale.

Se non ha avuto rapporti quando il suo compagno aveva la malattia in atto non c'è contagio. Usate sempre il profilattico. Quando viene in Italia programmi gli esami di screening.

Cordiali saluti Dr.ssa Sonia Devillanova

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Herpes genitale
Herpes genitale
3 minuti
Herpes Simplex: sintomi e trattamento
Herpes Simplex: sintomi e trattamento
4 minuti
Long Covid nei bambini, come si presenta
Long Covid nei bambini, come si presenta
1 minuto
Tampone fai da te: come si fa e come leggere i risultati
Tampone fai da te: come si fa e come leggere i risultati
2 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie infettive e Biochimica clinica
Prov. di Torino
Specialista in Dermatologia e venereologia e Microbiologia e virologia
Prov. di Caserta
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Malattie infettive e Microbiologia e virologia
Prov. di Avellino
Specialista in Dermatologia e venereologia e Microbiologia e virologia
Prov. di Napoli
Specialista in Malattie infettive e Microbiologia e virologia
Prov. di Napoli
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Malattie infettive e Dermatologia e venereologia
Specialista in Microbiologia e virologia e Malattie infettive
Alessandria (AL)
Specialista in Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) e Malattie infettive
Brescia (BS)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Milano (MI)
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Dermatologia e venereologia
Messina (ME)