Long Covid nei bambini, come si presenta

Long Covid nei bambini, come si presenta

Stanchezza, mal di testa e confusione sono alcuni sintomi con cui si presenta il Long Covid nei bambini.

Il Long Covid colpisce anche bambini e adolescenti. Mamma e papà devono stare attenti agli strascichi di infezione che possono persistere diverse settimane dopo la guarigione da Covid-19.

Ecco come riconoscere i segnali.

Long Covid e bambini

È uno degli aspetti più misteriosi del Covid-19: una condizione che vede le persone guarite da Sars-CoV-2 lottare per mesi contro sintomi persistenti e spesso debilitanti.

Già da un anno si parla di Long Covid negli adulti, ma adesso - con l’impennata dei contagi da variante Omicron - anche i bambini lo stanno sperimentando.

Nonostante, infatti, l’infezione da Covid-19 si manifesti con sintomi lievi o addirittura assenti nei più piccoli è evidente oramai che alcuni sintomi continuano mesi dopo la guarigione anche nei bambini.

Long Covid nei bambini, come si presenta?

I sintomi del Long Covid in bambini e adolescenti presentano una grande varietà e cambiano da persona a persona.

I più comuni sono:

  • Stanchezza insolita e scarsa resistenza fisica;
  • Mal di testa
  • Difficoltà di pensiero o concentrazione (nota come nebbia cerebrale).

Più in generale parliamo di oltre 200 sintomi di Long Covid riferiti dai bambini che includono:

  • Tosse e problemi di respirazione
  • Dolore al torace o allo stomaco
  • Cambiamenti di umore
  • Palpitazioni
  • Febbre
  • Dolori articolari o muscolari
  • Perdita o alterazioni dell'olfatto o del gusto
  • Vertigini quando ci si alza in piedi.

Questi sintomi possono manifestarsi sia da soli che in combinazione, possono essere transitori o intermittenti, cambiare nel tempo o rimanere costanti.

Come superare il Long Covid

Distinguere i sintomi a lungo termine causati dall'infezione da Sars-CoV-2 dai sintomi correlati alla pandemia o da altre malattie rimane una sfida; pertanto, al momento non esiste una cura per il Long-Covid.

Tuttavia, la buona notizia è che la maggior parte dei bambini si riprende entro tre-cinque mesi. Quello che nel frattempo si può fare è studiare insieme al pediatra un approccio alla gestione del problema personalizzato in base allo stato di salute e ai sintomi manifestati dal bambino.

Spesso la soluzione è una combinazione tra esercizi di respirazione, fisioterapia, farmaci e altri trattamenti medici.

Come proteggere il bambino dal Long Covid?

È davvero importante segnalare al medico qualsiasi sintomo, e soprattutto mai sottovalutare lievi segnali come dolore toracico, palpitazioni e malessere psico-emotivo.

Sarà il pediatra a guidarti al giusto comportamento. Richiedi una consulenza via chat cliccando QUI.

Cerca un medico nella tua città
Specialista in Pediatria e Malattie infettive
Bari (BA)
Specialista in Malattie infettive e Pediatria
Prov. di Genova
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Pediatria e Malattie infettive
Prov. di Trapani
Specialista in Pediatria e Malattie infettive
Prov. di Palermo
Specialista in Pediatria e Malattie infettive
Prov. di Potenza
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Pediatria e Malattie infettive
Prov. di Bari
Specialista in Pediatria e Malattie infettive
Prov. di Bari
Specialista in Pediatria e Malattie infettive
Prov. di Genova
Specialista in Pediatria e Malattie infettive
Prov. di Alessandria
Specialista in Pediatria e Malattie infettive
Prov. di Ravenna