L’ESPERTO RISPONDE

Ritardo del ciclo

Salve, sono una ragazza di 27 anni e soffro di ovaio micropolicistico. Ho assunto la pillola anticoncezionale dai 20, negli ultimi 4 anni sempre la stessa, e a settembre 2020 dopo analisi e visita ginecologica l'ho finalmente sospesa. I cicli mestruali successivi sono stati sempre precisi di 31 giorni, mentre quest'ultimo è in ritardo già di 3 giorni. Devo preoccuparmi per una possibile gravidanza? Premetto che sono attiva sessualmente ma ho sempre avuto solo rapporti protetti. Sono un po in ansia, ed essendo fuorisede con questa situazione mi è difficile tornare dal mio medico. Vi ringrazio

Risposta del medico

Gentile ragazza,se i rapporti sono stati accuratamente protetti dall'inizio alla fine e non ci sono state rotture del profilattico direi che l'ipotesi di una gravidanza sia molto remota.Il ritardo potrebbe essere anche correlato con l'ovaio policistico di cui riferisce.La lunga assunzione della pillola ha messo a riposo le ovaie per molto tempo,e alla sospensione hanno ripreso la lora attività con più regolarità di prima propri a causa del lungo periodo di inattività che ha ridotto la componente policistica.Tuttavia col passare del tempo il problema tende a ritornare rendendo meno regolare il ciclo ormonale.Si tratta naturalmente di un'ipotesi con tutti i limiti di un consulto a distanza.Per sua massima tranquillità le consiglierei di effettuare un test di gravidanza e quando possibile, approfondire la situazione con una visita di persona .Cordiali salutidott. Piergiorgio Biondani

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Ciclo in ritardo, quali possono essere le cause
Ciclo in ritardo, quali possono essere le cause
2 minuti
Menopausa: sintomi e disturbi correlati
Menopausa: sintomi e disturbi correlati
8 minuti
Spotting: che cos'è?
Spotting: che cos'è?
2 minuti
Sindrome dell'ovaio policistico: quali sono i sintomi e come si cura
Sindrome dell'ovaio policistico: quali sono i sintomi e come si cura
10 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Pescara (PE)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Roma (RM)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Pompei (NA)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
San Giorgio a Cremano (NA)
Specialista in Ginecologia e ostetricia e Oncologia
Carrara (MS)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Milano (MI)
Specialista in Ginecologia e ostetricia e Chirurgia oncologica
San Giuseppe Vesuviano (NA)
Specialista in Ginecologia e ostetricia e Medicina estetica
Napoli (NA)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Alcamo (TP)
Specialista in Medicina generale e Ginecologia e ostetricia
Vibo Valentia (VV)