Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

14-05-2013

Ritenzione urinaria dopo TOT

Buongiorno,sono stata operata da poco di Colpoisterectomia totale sempliceT.O.T. Cistouretropessi sec. Kelly-Kennedy. Riparazione di rettocele.Il mio problemasono i ristagni di urina che si aggirano intorno ai 100,150 di sera e alla mattina mentre durante il giorno sono a 60,80,30,50, volevo sapere cosa significa avere questi ristagni e come si possono risolvere,tenendo presente che son stata operata il 29-05-2013- e ke già in 2à giornata avevan tolto il catetere.Il mio ginecologo aveva anche effettuato una manovra per allentare la retina ma nonostante questo i ristagni ( Diminuiti)ci son ancora dovrò subire un terzo intervento? O un altra manovra sulla rete? Ringraziandovi fin da ora cordiali saluti
Risposta di:
Dr. Giovanni A. Tommaselli
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

 Gentile sig.ra, ritengo che la sua operazione sia avvenuta il 29 aprile e non maggio. La ritenzione urinaria parziale (i suoi ristagni sono inferiori a 200 cc. che è il reale limite patologico, mentre residui tra 100 e 200 indicano una ritenzione lieve) è una conseguenza temporanea abbastanza frequente degli interventi anti-incontinenza e dovrebbe gradualmente regredire. La rimozione del catetere in seconda giornata è pratica normale e non influisce assolutamente sull'eventuale sviluppo di ritenzione post-operatoria. Se questa ritenzione non dovesse normalizzarsi nelle prossime settimane potrebbero rendersi necessarie ulteriori manovre per ridurre la tensione sulla rete (per esempio una dilatazione uretrale) o, in ultima analisi, la sezione della retina o una sua asportazione.

TAG: Ginecologia e ostetricia | Salute femminile | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!