09-01-2017

Rottura LCA dopo la ricostruzione

Il 4 di agosto 2016 ho subito una distorsione al ginocchio destro che ha portato alla rottura del LCA. Operato il 11/10/2016 per ricostruzione con prelievo dal STG, ottimo intervento in artroscopia, ginocchio asciutto dopo pochi giorni. Oggi dopo 54 gg dall'intervento, uscendo dalla doccia con il piede sbagliato (l'operato), sono scivolato e caduto sentendo un forte schiocco simile a quello della prima distorsione. Sono andato in PS dove mi hanno diagnosticato Lachmann +++ senza arresto.

Le mie domande sono: visto che il ginocchio si gonfia di nuovo, posso fare impacchi di argilla per tentare di asciugarlo? Tra una settimana ne dovrei fare una Rmn per avere la certezza della situazione, se dovesse risultare rotto quale sarebbe la procedura, da dove un altro legamento? Ogni consiglio/procedura verrà enormemente apprezzato/a per alleviare il dolore ma anche per accorciare i tempi se possibile, visto che quest'incubo sembra non finisca più. Grazie di cuore a Voi che mettete a nostra disposizione i vostri consigli.

Risposta di:
Dr. Roberto Antenucci
Specialista in Medicina fisica e riabilitativa
Risposta

Buongiorno, sicuramente può utilizzare l'argilla come antiinfiammatorio naturale, ma certamente meglio sarebbe, specie se il dolore è importante, una terapia farmacologica (antinfiammatori o cortisonici per bocca o per bocca o iniettiva per almeno un settimana associando riposo funzionale, cioè senza sovraccaricare il ginocchio, utilizzando un bastone per il cammino).
Qualora la RM dovesse mostrare la rottura del legamento sarà certamente l'ortopedico che l'ha operata a indirizzarla correttamente, è possibile comunque la necessità di un reintervento verificando innanzitutto la possibilità di revisionare il tendine già utilizzato. Mi faccia sapere. Cordiali saluti.

TAG: Medicina fisica e riabilitativa | Ortopedia e traumatologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!