Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

02-05-2006

Salve, dalle ultime analisi del sangue di mio

Salve, dalle ultime analisi del sangue di mio marito (37 anni) risultano alcuni valori alterati: bilirubina totale : 1.29 mg/100ml v.n Uomo 0.20 - 1.00 - bilirubina diretta : 0.32 mg/100ml v.n Uomo 0.05 - 0.30 - bilirubina indiretta : 0.97 mg/100ml transaminasi ALT o GPT : 45 U/l transaminasi AST o GOT : 32 U/l dall'emocromo invece risulta alterato (più basso del normale) il valore: HCT : 41.3 v.n Uomo 42.0 - 52.0 mentre dal Quadro proteico elettroforet. risulta solo un valore alterato: Albumina 69.6% v.n. 52.0 - 68.0 % Il medico ci ha consigliato un'ecografia al fegato, anche se lui attribuisce ad un fattore genetico, di cui però noi non siamo a conoscenza e quindi non possiamo riscontrare, i valori anomali riscontrati. Dall'ecografia epatobiliare effettuata risulta: FEGATO AI LIMITI SUPERIORI DELLA NORMA PER VOLUME, CON DIFFUSA STEATOSI A MARGINI REGOLARI E SENZA EVIDENTI LESIONI PARENCHIMALI A FOCOLAIO..... dal resto del referto le altre parti esaminate sono regolari e non presentano alcuna anomalia (parere del medico che ha fatto l'ecografia). Mi sa dire se i valori alterati sono frutto solo della steatosi o potrebbe esserci dell'altro ? Sono necessarie ulteriori indagini ? Cosa dobbiamo fare per curare (se si può) la steatosi ? Da cosa possono dipendere l'ingrossamento del fegato e la stessa steatosi ? Grazie per l'interessamento. Distinti Saluti. Alessandra.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Il valore lievemente alterato della bilirubinemia, prevalentemente di tipo indiretta, può essere legato ad una condizione costituzionale detta sindrome di Gilbert, del tutto benigna e priva di alcun rischio. Mentre le lievi alterazioni delle aminotransferasi potrebbero essere dovute alla statosi epatica, cioè un eccessivo accumulo di grassi nel fegato. Quest’ultima condizione può essere dovuta ad un eccessivo peso corporeo oppure ad una condizione genetica. Comunque è utile intraprendere un regime dietetico con pochi ngrassi, senza alcolici e controllare mensilmente le aminotransferasi per un periodo di 6 mesi, dopo mi quale si stabilirà se effettuare o meno una biopsia epatica.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!