Search
I medici più attivi
Ultimi articoli
05-11-2013

Salve gentile dottore,sono molto preoccupata e

salve gentile dottore,sono molto preoccupata e vorrei avere il suo aiuto. Le spiego: giovedì a seguito di una cena ho mangiato semplicemente delle carne, ma il giorno dopo mi è iniziata un intossicazione fortissima, con forte diarrea vomito mal di testa e febbre. Subito presi la Normix che di solito mi ha sempre fatto effetto, ma nulla tutto ha continuato. Stessa identica giornata il giorno dopo e quello seguente e intanto ho continuato a prendere le normix una al mattino e una a cena, e poi ho fatto tre ignizioni di fosforilasi e una con aggiunta di Plasil. Tutto senza alcun risultato, in quando ancora adesso quindi a distanza di 4 giorni sono al punto di prima solo con assenza di febbre. Adesso volevo chiederle una cosa: crede che questo sia ancora normale che non mi sia passato oppure dovrei collegare l accaduto non alla cena di quel giorno ma a dei problemi e doloretti che sento spesso al colon da circa 3 mesi? è tutto collegato? o ancora peggio potrebbe essere causa o inizio di tumore allo stomaco o al colon o fegato? La ringrazio anticipatamente per la sua risposta, domani mi recherò in ospedale se ancora non mi passa ma un suo parere mi sarebbe di grande aiuto in questo momento. Distinti saluti.
Risposta

Carissima, il Suo comportamento nei confronti di una possibile intossicazione alimentare (carne) è poco corretto. Prima di tutto mi piacerebbe sapere se alla cena erano presenti altre persone e se ci sono stati casi con i Suoi stessi sintomi. Anche il ricorrere immediatamente al Normix non è proprio indicato; Ci pensi bene: se entra qualcosa di sbagliato nel corpo l'unico modo di liberarsi da parte della Natura è quello di vomitare ed evacuare immediatamente. Intervenire e cercare di arrestare questo processo non è atteggiamento corretto. Quindi la prossima volta che dovesse succedere, la prima cosa da fare è il digiuno di almeno 24/H da qualsiasi cibo solido e l'introduzione di bevande tipo thè (tiepido) in piccole quantità fino a 2 litri al giorno. Se con questo comportamento i sintomi non cessassero occorre rivolgersi subito al medico curante.

TAG: Biochimica clinica | Esami | Medicina generale | Patologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!
Cerca un medico nella tua città
Vuoi vedere i medici disponibili nella tua città? Accedi o Registrati