09-05-2008

Salve, ho 18 anni e sono affetto da epatite c,

Salve, ho 18 anni e sono affetto da epatite C, fortunatamente non ancora cronica poichè faccio parte di quella fascia molto ristretta che ha riscontrato un esordio acuto e sintomatico: Ittero, urine e feci ipercormiche, nausea, inappetezza, stanchezza fisica, più precisamente dei muscoli, infine fegato gonfio ed il dolore non era interno, quando camminavo o correvo era come se la parte alta dello stomaco mi pesasse. Tutto questo avvenuto tra l'11 ed il 12 Aprile. Il 14 Aprile, allarmato da questi sintomi, sn andato ad effettuare le analisi del sangue e si sn dimostrate le transaminasi alterate: AST/GOT 2.042 U/L, ALT/GPT 2.878 U/L; BILIRUBINA TOTALE: 11,32 mg/dl, di cui DIRETTA: 8,21 mg/dl, ed INDIRETTA: 3,11 mg/dl, GAMMA GT: 231 U/L. In seguito ho effettuato i Markers risultando positivo agli ANTI-HBsAg poichè vaccinato, e positivo agli ANTI-HCV, stesso giorno sn stato ricoverato fino al 23 Aprile. Il decorso è stato normale e l'ultimo esame effettuato il giorno delle dimissioni presentavano BILIRUBINE TOT: 2,4 mg/dl, AST/GOT: 72 U/L, ALT/GPT: 317 U/L e GAMMA GT: 84 U/L. Ora mi sento bene, l'ittero, le feci e le urine ipercromiche sono passati del tutto, il fegato nn è più gonfio anche se sento che quando mangio molto (mia caratteristica primaria, anche se di costituzione sn magro..) mi ritorna un pochetto qualcosa su ma senza rimetterlo, questo per mezz'oretta poi passa. So benissimo che sono poche le possibilità di risoluzione anche se comunque l'epatite non ha ancora cronicizzato, anche perchè ho ricollegato il momento in cui è avvenuto il contagio (Maledetto quel giorno!!) e mi sn accertato della presenza di epatopatia nel mittente (Maledetto pure lui!!), il tutto risale a circa 4 settimane prima dell'esordio sintomatico. La mia richiesta è se lei ha qualche consiglio da darmi oltre alla dieta ipolipidica e all'astensione da ogni droga ed alcolico, cosa che sto rispettando...però c'è da contare che sono fumatore e da quando sono uscito dall'ospedale ho fumato qualche sigaretta ma di media mezza al giorno...Devo astenermi completamente anche da questo? La ringrazio in anticipo per l'attenzione e per la risposta e mi scuso per la logorroicità...:D Cordiali Saluti...
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Non è necessario che si astenga dal fumare per migliorare le probabilità di guarigione dall’epatite C. Lo stesso dicasi per il tipo di dieta da seguire, ad eccezione dell’evitare del tutto di bere bevande alcoliche
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!