22-12-2005

Salve ho 28 anni sposato da 5 e padre di due

Salve ho 28 anni sposato da 5 e padre di due figli, circa dieci anni fa ho avuto una Pericardite virale poi una vita normale negli anni succesivi saltuariamente una volta all'anno controllavo la Pressione sanguigna era su 130/70. adesso da circa 11 anni mi ritrovo con una PA140/80 media. ho fatto tutti gli accertamenti del caso elettrocardiogramma ed eco sulla norma leggermente aumentata pressione polmonare analisi del Sangue nella norma. le mie domande sono queste, se la pericardite ha inciso sulla mia pressione arteriosa e se si come e se le responsabilità del matrimonio e di una impresa edile hanno anche loro inciso sulla PA. E ultimamente ho dei dolori al braccio sinistro e al petto e mi capita di avere dei brividi in testa con dei dolori nella parte sinistra che poi svaniscono dopo pochi minuti e di avvertire il mio battito in qualsia si parte nel corpo soprattutto in testa quando la tocco? se dovessi fare degli esami quali, grazie anticipatamente.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Se con PA 140/80 media intende il risultato di un holter pressorio, Lei è certamente da considerare iperteso; se invece è la media di più misurazioni ambulatoriali, vi è soltanto una pressione massima ai limiti, per cui non La classificherei propriamente iperteso anche se ovviamente non deve abbassare la guardia, controllare frequentemente la pressione e praticare uno stile di vita sano con esercizio fisico e dieta. Tenga comunque conto che questi valori tensivi non sono rari, ma probabilmente un adulto su due ha valori più elevati dei suoi. L’holter pressorio che citavo potrebbe essere utile per identificare meglio il Suo caso. In secondo luogo, in termini generali, escluderei senz’altro la pericardite come causa di ipertensione, mentre lo sicuramente lo stress lavorativo o familiare.
L’ipertensione polmonare non è in relazione alla pressione arteriosa, ma potrebbe essere conseguenza di una piccola bronchite cronica (se fuma, è bene smettere).
Infine, di tutta la sintomatologia che lamenta, gran parte potrebbe essere attribuita ad uno stato ansioso. Per completezza gli unici altri esami che le consiglierei, parlandone col Suo cardiologo, sono un holter ECG ed una prova da sforzo.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!