25-03-2008

Salve, ho 29 anni. da qualche mese ho i linfonodi

Salve, ho 29 anni. da qualche mese ho i linfonodi del collo ingrossati (sono ghiandole molto piccole ma un pò ovunque, anche quelle dietro il collo). Pensavo fosse il dente del giudizio ma l'ho tolto e sono rimaste. Ho fatto tutte le analisi del sangue, e urine ed è venuto fuori che ho avuto la mononucleosi, quando non lo so... Il mio problema è appunto la presenza di queste ghiandole nel collo e inguinali, non mi danno fastidio, nè male.. è più un pensiero... Il mio dottore mi ha detto che ho avuto la mononucleosi e che è andata via da sola. Sto prendendo 2 bustine di antiinfiammatorio Oki da 4 giorni, ma non vanno via.. I valori non regolari della mie analisi sono questi: RDW CV - 11.3 Neutrofili - 1.64 S-Titolo anti Streptolisinico - 260 S-Anticorpi anti Toxoplasma IgG - 13.9 S-Anticorpi anti Toxoplasma IgM - minore di 0.1 Un annetto fa ho avuto anche un infezione genitale chiamata Ureoplasma Urealiticus, ma dalle nuove analisi ora è negativo. Non ho mai avuto febbre negli ultimi mesi. Da sempre ho problemi cutanei (dermatite atopica) e problemi respiratori (mi sono operato al setto nasale e ai turbinati) e ultimamente sono aumentati. Che devo fare? Quanto possono durare le ghiandole dopo la fine della mononucleosi? Dato che anni fa ho avuto sempre la mononucleosi e che ho letto che i valori IgG rimangono alti per tanti anni, come faccio a sapere se le mie ghiandole sono causate dalla mononucleosi recente (eventuale) o da altro? Grazie mille del servizio:)
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
E’ improbabile che l’aumento delle linfoghiandole del collo siano da attribuire ad una infezione da momonucleosi che è avvenuta molto tempo fa (IgG positive) e la cui infezione recente sarebbe documentata dalla presenza di IgM positive. Una volta terminata la fase acuta della mononucleosi (3-4 mesi) scompaiono anche tutti i segni e sintomi ad essa collegati.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!