Salve, ho 47, sesso maschile, sono alto circa 178 cm e peso intorno a 78 kg, ho una "spiccata" familiarità per diabete, ( mia madre, mia sorella maggiore, e 2 sorelle di mia madre, forse anche un fratello di mia madre, di quest'ultimo per via della lontananza non ne sono molto certo), i familiari mensionati sono tutti defunti.Per quanto mi riguarda... Leggi di più ai controlli glicemici non molto frequenti, i valori sono sempre stati prossimi a 100, ma non ho mai adottato alcuna restrizione alimentare.Ultimamente pare che le cose stiano cambiando, dopo un controllo casuale (per altre ragioni) la mia glicemia a digiuno risultava 110, confermata da un enensimo prelievo a digiuno a distanza di circa 20 gg, (anche in qeusto caso le restrizioni alimentari non sono state molto serie), quindi dopo la seconda rilevazione del valore a 110, mi sono un pò preoccupato al punto che ho cominciato a ridurre l'apporto glicidico diretto ed indiretto (stop a zucchero, a piatti di pasta esagerati e pane a volontà), niente fuori pasto, solo bevande con docìlcificante, niente nutella etc etc, ho fatto delle rilevazioni (stavolta col glucometer) ed i valori sono pressocchè simili ai precedenti, con unica eccezione di una mattina alle 05,30 con valore 122, ripetuto alle 11,30 dopo aver fatto colazione con tazza di latte e biscotti senza zucchero valore 107.Stamattina ho fatto colazione con latte senza zucchero e 2 fette biscottate alle 06,30, faccio il glucotest alle 10,30 valore 118 (è un valore normale considerato l'oraio?), sto cercando di aumentare il moto fisico per quello che posso rispetto ai miei impegni di lavoro.Sono un pò (troppo) preoccupato, non so come definire questa anomalia se di questo si tratta, e vorrei sapere innanzitutto come mi devo comportare, e se devo entrare nell'ottica che sarò sicuramente un diabetico oppure posso puntare sulla prevenzione. Mi perdoni anche se potrebbe non sembrare, sono seriamente preoccupato, perchè so quanto è "dura" essere diabetici per esperienze indirette ( non solo familiari), chiedo un consiglio autorevole come quello che sicuramente riceverò, e ringrazio con tutto il cuore.P.S. assumo 25 mg di atenololo ogni 24 h da diversi anni per tachicardia ( alla sospensione ritorna prepotentemente), potrebbe tale farmaco interagire con i miei valori glicemici? Grazie ancora.