21-05-2008

Salve.ieri mio padre di 63 anni, già operato 2

salve.ieri mio padre di 63 anni, già operato 2 anni fà per un'asportazione del rene a causa di un carcinoma,e da allora sottoposto a terapia con interleuchina,ha scoperto dopo esame istologico un carcinoma squamoso intraepiteliale della cute(precisamente tempia dx),neoformazione cutanea(alcuni frammenti irregolari).lunedì sarà sottoposto ad intervento chirurgico in anestesia locale.sono preoccupatissima!!!!!!!!!!! a cosa si può andare in contro?l'intervento è risolutivo?questo tipo di tumore può creare metastasi?non sappiamo a quando risale questa formazione tumorale,era nascosta sotto i capelli.si può morire?(questa è la domanda che mi tormenta).da tempo babbo ha forti mal di testa con forti giramenti accompagnati a ronzìo incessante.l'otorino gli ha fatto fare una tac con esito negativo.questi suoi malesseri possono dipendere dall'epitelioma?vi prego aiutatemi,sono terrorizzata!
Risposta di:
Dr. Antonio Del Sorbo
Specialista in Dermatologia e venereologia
Risposta
Gli epiteliomi sono molto frequenti nei soggetti con pelle chiara e nelle zone che negli anni sono state esposte al sole. Le tempie sono una zona tipica, in quanto zone esposte sempre (estate e inverno) e anche involontariamente all'azione dei raggi ultravioletti. Generalmente l'asportazione chirurgica con esame istologico, risolve definitamente il problema e le probabilità di metastasi a distanza sono bassissime (nel caso dell'epitelioma spinocellulare) ed estremamente basse, praticamente quasi nulle nel caso dell'epitelioma basocellulare (basalioma). L'esame istologico ci confermerà il grado di tranquillità della lesione asportata e la frequenza dei controlli dermatologici successivi da fare. Cordiali saluti e in bocca al lupo.
TAG: Dermatologia e venereologia | Pelle
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!