Salve mia madre ha il seguente quadro medico: Carcinoma dell'ovaio bilaterale con carcinomatosi peritoneale, nel giugno 2003 è stata operata "massa addominale + isterectomia tot + annesiectomia tot + omentectomia, luglio inizia la kenyo con Taxolo + CDDP inizia terapia con GEM + CAELYX 6 cicli completi, dopo HYCAMNTIN + IFOSFAMIDE + MESNA 8 cicli completi, infine inizia OXALIPLATINO + UFT che deve interompere x scarsa tolleranza, adesso prende Megace, gli oncologi hanno dato un parere rassegnato perchè queste sn i protocolli standard non risponde, questa è l'ultima tac: Si rivela la presenza di Tessuto patalogico a livello della parete addominale dei nesi e dello scavo pelvico che in condizioni basali presenta calcificazione nel contesto è sono da riferire a carcinosi peritonele da ca ovarico. Consiste abbondante versamento ascitico e dilatazione e distensione di numerose anse intenstinali. Dilatazione idrouefratinca del Rene sn che non eliminina, il rene dx dilatato elimina e l'uretere si si segue fino al tratto lombare. Cosa consigliate di fare? esiste qualche altra kemio che possa contrastare e controllare il piu possibile la situazione? qualche sistema innovativo nel vostro centro o in altri? aspetto con Ansia vostre notizie e grazie di tutte p.s. ho fatto un riassunto posso inviarvi per email la documentazione che ho. grazie