03-12-2003

Salve, sono affetto dalla malformazione congenita

Salve, sono affetto dalla malformazione congenita nota come sterno incavato. Volevo sapere se è fattibile un intervento chirurgico correttivo, e, se si, qual è l'iter da seguire.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Grazie per averci contattati. Ecco la risposta del nostro consulente ortopedico.

Il petto excavatum è causato dall'eccessiva crescita delle coste che spingono lo sterno verso l'interno del torace.
Può variare dai casi lievi, che rispondono ad un programma di esercizi, ai casi severi, in cui si può avere compromissione respiratoria e dolori toracici, specie se già sono presenti problemi cardio-respiratori.
Non esistono corsetti correttivi.
Il trattamento è chirurgico, eseguito da un chirurgo pediatrico toracico, e l'indicazione è solo per problemi medici.
La procedura classica è detta "di Ravitch".
Nel 1987 è stata però introdotta negli USA una tecnica meno invasiva (Dott. Nuss, King's Daughters Children's Hospital, Virginia) che prevede l'inserzione sotto lo sterno di una barra modellata in acciaio.
L'ospedalizzazione è di circa 1 settimana.
Con questo sistema l'intervento può essere eseguito anche in età preadolescenziale, per sfruttare la malleabilità della gabbia toracica.
La barra viene rimossa dopo 2-4 anni
Le complicanze variano molto (5%-50%). Per questo motivo è neccessaria per prima cosa una valutazione accurata e complessiva sia ortopedica che cardio-polmonare, come di regola eseguiamo presso il nostro centro.
TAG: Genetica medica | Malattie rare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!