Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

26-06-2006

Salve, sono appena tornato a casa dopo un ricovero

Salve, sono appena tornato a casa dopo un ricovero per uno strano attacco (una forte sensazione di "sbalzo", di fastidio che dal petto sale in due tre secondi fino alla testa senza però provocare svenimenti e terminando senza lasciare tracce dopo 7 - 8 secondi): al pronto soccorso mi trovano esami normali e una tachicardia sinusale (prima mai avuta): battito fisso a 150, pressione 180 - 120 (anche questa mai avuta anche se un anno prima un holter era risultato "border line" ed ho un padre con ipertensione e diabete; nel corso di accertamenti, peraltro tutti negativi (analisi di routine, tiroide, omocisteina, diversi altri esami tra cui ecocardiogramma e visita cardiaca, ), mi somministrano solo 1/4 di pasticca da 100 mg di tenormin che mi abbassa il battito (anche se la pressione rimane con la minima oltre 100); questo farmaco, assunto la mattina, è stato preso per tre giorni, con ultima masurazione pressoria (del terzo giorno quindi), la mattina prima di assumere la terza pasticca: 170- 110: appena uscito dall'ospedale, nel pomeriggio, il mio medico di base mi trova battiti regolari (anzi, anche troppo bassi a volte a riposo sotto 60) e pressione a 140 - 80; questa costanza di pressione normale è risultata anche stamani e 5 minuti fa (quarto giorno dall'episodio). Che sia stato un fattore ansioso (di cui peraltro soffro, anche con attacchi di panico)?... oppure questo stato di pressione normale è dovuto alla pasticca? (strano però che per due giorni sia stata alta, compreso il terzo di mattina). Inoltre nelle misurazioni della glicemia che mi hanno fatto in ospedale, e risultate nella norma, può aver influito l'effetto ipoglicemizzante di questo farmaco (con la dose di 1/4 di pasticca al giorno)... oppure l'effetto è irrilevante? non mi hanno detto, dimettendomi, per quanto tempo assumere questo farmaco (tenormin), e come va dismesso (presumo debba smettere di prenderlo per vedere se la pressione e il ritrmo cardiaco sono naturalmente nella norma)... ultimo dubbio: perchè non mi hanno fatto un eco doppler? l'ecocardiogramma e la visita cardiologica possono bastare a 30 anni? grazie. Alessandro.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La risposta pressoria e di frequenza cardiaca può dipendere dal farmaco, quindi niente di strano nell’evoluzione riferita. Non vi sono effetti ipoglicemizzanti significativi. Continuerei con la terapia fino al prossimo controllo cardiologico. L’ecocardiogramma e la visita cardiologica hanno certamente fornito già elementi diagnostici sufficienti.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!