29-04-2008

Salve sono un ragazzo di 25 anni. ho perso mio

Salve sono un ragazzo di 25 anni. Ho perso mio padre a fine anno per arresto caridaco all'eta' di 53 anni.Non e' stato infarto ma comunque qualcosa legato al cuore ( ora non mi viene il termine tecnico) perche' difatti non e' stata effettuata autopsia per confermarlo. Anche suo padre era scomparso prematurmente a 45 anni per infartoe due suoi cugini sono scomparsi molto giovani per infarto. Io ultimamente sto attraversando un periodo di forte stress e sento spesso il battito cardiaco aumentare, tachicardie, mancanza del respiro e fastidi alla parte sinistra del corpo. Ho fatto un elettrocardiogramma, esami del sangue ed e' tutto regolare. Non faccio sport regolarmente ma l'ho sempre fatto fino a due anni fa a livello professionistico (Calcio). La mia domanda e' se devo preoccuparmi di questi sintomi e se esiste una familiarita' di quersto tipo. Ripeto mio padre faceva costantemente sport e alimentazione molto controllata. Fumava. La ringrazio
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Purtroppo la familiarità è un fattore di rischio molto importante per le malattie cardiovascolari. Pertanto le consiglio i primo luogo di adottare uno stile di vita tale da eliminare i fattori di rischio acquisiti: non fumare, non ingrassare, controllare colesterolo e pressione e fare regolarmente attivuità fisica aerobica. Inoltre può essere utile qualche controllo medico periodico.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare