L’ESPERTO RISPONDE

Salve sono un ragazzo di 27 anni e lavoro per una

Salve sono un ragazzo di 27 anni e lavoro per una grande azienda italiana.Da policy aziendale per poter fare trasferte all'estero è necessario essere giudicato idoneo dal punto di vista fisico (udito, occhi, cuore ecc...) ed in regola con le vaccinazioni (variano in funzione del paese di destinazione).Dopo aver fatto la visita di idoneità, ho... Leggi di più recuperato tutte le vaccinazioni effettuate da quando ero piccolo ed è risultato che non avevo mai fatto nessun vaccino per l'Epatite B. Vista questa mia mancanza, mi è stato consigliato di effettuare il vaccino e settimana scorsa l'ho fatto direttamente nel laboratorio medico della mia azienda, ovviamente firmando la liberatoria.Oggi pomeriggio sono stato dal mio medico curante per mostrargli i risultati delle analisi del sangue che mi sono stati fatti dall'AVIS dopo una normale donazione. Le analisi si riferiscono a circa 3 mesi prima della data in cui ho fatto il vaccino.Questi sono i risultati:S-HBSAG: negativo; S-ANTI HBC: negativo; S-ANTI HBS/Titolo: 278; S-ANTI HCV: negativo; S-Anti T pallidum: negativo; P-HCV/HIV1 RNA HBV DNA: negativo; S-ANTI HIV 1/2: negativo; Il mio medico mi ha detto che secondo queste mie analisi, NON avrei dovuto fare il vaccino epatite B, in quanto già immune.Potete confermarmi questa cosa?In caso affermativo, perchè la mia azienda mi ha effettuato il vaccino senza prima aver verificcato se io ero già in possesso dei suddetti anticorpi?Sono perseguibili da un punto di vista legale?Potreste dirmi se sono andato incontro a qualche rischio?Devo fare il secondo richiamo tra 6 mesi oppure devo evitare?VI RINGRAZIO IN ANTICIPO PER LA DISPONIBILITA' E SPERO POSSIATE AIUTARMI A FARE CHIAREZZA SULLA MIA SITUAZIONE E MAGARI EVITARE CHE ALTRI SUBISCANO LO STESSO TRATTAMENTO.

Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com
Concordiamo col suo medico curante in merito all’inutilità di essersi sottoposto alla vaccinazione per epatite B. Non siamo tuttavia al corrente dell’aspetto legale, per il quale riteniamo che debba discuterne con un legale di sua fiducia. Dal punto di vista medico non riteniamo che la vaccinazione effettuata possa averle arrecato alcun problema clinico. Ovviamente non deve fare alcun richiamo vaccinale.
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Escherichia coli: che cos'è e quali sono i sintomi
Escherichia coli: che cos'è e quali sono i sintomi
1 minuto
Vivere con il morbo di Crohn e colite fra spese per esami e lavoro a rischio
Vivere con il morbo di Crohn e colite fra spese per esami e lavoro a rischio
5 minuti
Quali sono i rapporti a rischio HIV?
Quali sono i rapporti a rischio HIV?
1 minuto
Il fenomeno delle baby gang: chi sono gli adolescenti violenti
Il fenomeno delle baby gang: chi sono gli adolescenti violenti
1 minuto
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Piano di Sorrento (NA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Spinea (VE)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Palermo (PA)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Cagliari (CA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Epatologia e Medicina interna
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Epatologia
Siracusa (SR)
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Prov. di Bologna
Specialista in Medicina interna e Pediatria
Prov. di Roma