Salve, sono un ragazzo di 36 anni sportivo ad un ecg, risultava alterata ripolarizzazione ventricolare quindi consigliato a fare un ecocardio che recitava cosi: ispessimento del pericardio posteriore e nella proiezione apicale4 camere piccolo spazio ecoprivo sempre posteriore verosilmente legato a versamento di piccola entità il quadro eco è compatibile con pericardite .IL cardiologo mi consigliava aspirina e altro eco, tra 3 settimane, cui mi sottoponevo da altro cardiologo dove risultava l' ecg e ecocardio normale ma non poteva escludere che si fosse trattato di un piccolo attacco ischemico quindi mi prospettava una tac coronarica, prescrivendomi del sequacor 2,5. Vorrei sapere per cortesia effettivamente devo sottopormi a questo esame e perchè tra un cardiologo e l'altro c'è questa differenza di vedute.Grazie sono molto preoccupato