Salve, sono una ragazza di 23 anni e nel mese di agosto ho assunto una pillola del giorno dopo, a seguito della quale ho cominciato a notare un "afflosciamento" immediato dei capelli. Sono comparse successivamente prurito, dolore al cuoio capelluto, i capelli si sporcavano molto più spesso. Dopo venti giorni ho iniziato a notare una zona... Leggi di più leggermente diradata. MI sono recata subito da un dermatologo,che mi ha diagnisticato un'alopecia androgenetica somministrandomi una lozione a base di minoxidil e un integratore, nonchè shampoo contro la dermatite seborroica. Se prima il problema neanche si notava, dopo un mese di cura si vede molto di più. Nel frattempo sono andata da un'altra dermatologa, che sostiene che il problema sia uno squilibrio ormonale, nonchè una componente di stress, nonchè una dieta che giusto in quel periodo stavo portando avanti (la pillola del giorno dopo mi aveva fatto ingrassare). Il tutto è successo in concomitanza con altri sintomi, quali ipomenorrea notevole( che va costantemente migliorando ad ogni ciclo), gonfiore addominale, ritenzione idrica ecc.. Sto continuando minoxidil, nell'attesa di vedere una terza dermatologa. Nel frattempo ho effettuato tutte le analisi del caso: quelle del sangue vanno benissimo(ferro ecc..), nei dosaggi ormonali c'è uno squilibrio della curva deha e l'estradiolo risulta leggermente basso. La tiroide è a posto,le intolleranze alimentari pure. Inoltre il diradamento non interessa solo la parte superiore, come dovrebbe essere nell'androgenetica, ma in generale tutto il capo;i capelli. Inoltre, appaiono molto più sottili (non solo nella sommità), tant'è che si spezzano con facilità. anche il colore è cambiato, sono più opachi. Cosa ne pensa? Consideri che il tutto è successo nel giro di quattro mesi, prima i miei capelli erano in perfetta forma, e non erano assolutamente diradati, anzi. cordialmente.