Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

01-11-2006

Salve,sono una ragazza di20anni..da circa tre mesi

Salve,sono una ragazza di20anni..Da circa tre mesi prendo lo sciroppo remeron 15mg/ml soluzione orale.Mi è stato prescritto da1psicologo in seguito ad attacchi di panico;verificatisi dopo la morte improvvisa di un parente.La mia è una paura di morire o di un attacco di cuore improvviso.I sintomi sono:oppressione al petto e allo stomaco,mi manca l'aria,senso di confusione,vertigini,e a volte avverto un dolore al petto e alle spalle.Ho fatto le analisi pochi giorni fa e il risultato è stato buono.Tranne che per le transaminasi..i cui valori sono 67 su 30 e120.Sono molto preoccupata.é dovuto per caso allo sciroppo che prendo?o alle gocce di valium che mi hanno dato a pronto soccorso,circa2mesi fa.....Dimenticavo,mi fecero anche una flebo.(ci sono stata soltanto due volte in ospedale).Se la causa di quest'aumento delle transaminasi è lo sciroppo,si stabiliranno i valori appena smetto di prenderlo?E come posso fare a smettere?ho paura che togliendolo o diminuendo,possa avere crisi peggiori.chiedo scusa per il prolungamento della domanda......Aspetto al più presto una risposta.Grazie
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
L’aumento delle aminotransferasi non è di per sé espressione della gravità di una condizione, soprattutto ai valori che lei riporta. Tuttavia rappresentano un segnale di allarme che non va trascurato. E’ necessario quindi mettere in atto gli approfondimenti diagnostici del caso,seguendo i consigli dell’epatologo che dovrà consultare. In primo luogo va verificata l’eventuale presenza di comportamentei atti a determinare tale aumento: assunzioe di bevande alcoliche e/o di farmaci epatotossici, obesità, inotre vanno verificate le altre casue in gradio di determinare un aumento delle aminotransferasi, quali soprattutto le infezioni da parte dei virus epatitici. Non si può infine escludere che le alterazioni riscontrate siano da attribuire al farmaco che sta assumendo. Se ciò fosse, allora sospendendo il farmaco si dovrebbe rilevare la normalizzazione delle alterazioni.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!