Buongiorno, vi scrivo perché sono preoccupata per mio padre. Ha 61 anni ma ormai da qualche anno ho notato che soffre di sbalzi d'umore che si verificano con frequenza sempre maggiore. È sposato da 37 anni, ha un lavoro (che in parte può essere la causa del suo malumore in quanto fa turni che cambiano ogni giorno e si trova spesso a lavorare da... Leggi di più solo) e non ha grandi problemi economici. Il cambio d'umore va dal "vi amo, come farei a vivere senza di voi" al "non fate altro che rompere, sarebbe la mia liberazione se mi lasciaste da solo".Ho notato che questi sbalzi si verificano soprattutto dopo pranzo, tende ad essere "positivo" la mattina e "negativo" il pomeriggio e si verificano indipendentemente da ciò che mangia o beve, si verificano sia che beva una birra o vino e sia che beva acqua. Il problema è che oltre a stare male lui fa stare male anche noi in quanto qualunque cosa diciamo o facciamo non va bene e la prende come pretesto per litigare. Ho provato più volte a suggerirgli di andare da uno psicologo ma non ne vuole sapere. Cosa può essere? È un problema grave? Grazie.