L’ESPERTO RISPONDE

Scoagulazione

Salve sono un giovane collega. La mia domanda credo sia sempice ma vorrei da voi se possibile egualmente una risposta. A quale valore di Ematocrito devo pensare di scoagulare un pz (mio padre) affetto da Cuore polmonare cronico e con cosa? Coumadin o Eparina a basso peso molecolare? Desideroso di una risposta attendo speranzoso.
Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche
In genere per l’ipossia da cuore polmonare è consigliato il salasso solo nei pazienti con ematocrito superiore a 55% - 60%. L’eparina calcica si somministra per la profilassi della flebotrombosi profonda in pazienti con scompenso o degenti a letto. La terapia anticoagulante va riservata ai casi di malattie del letto vascolare polmonare o ai pazienti con complicanze trombotiche. Non è quindi solo sul valore dell’ematocrito ma soprattutto sulla valutazione del rischio tromboembolico che si valuta se scoagulare o meno un paziente. L’anticoagulante diventa efficace se l’INR si mantiene tra 2.0 e 3.0, ricordo che gli anziani sono molto sensibili all’anticoagulante e quindi bisogna valutare bene l’opportunità di iniziare la terapia. L’Ossigenoterapia continua riduce l’ipertensione polmonare e previene la poliglobulia.
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Parma
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Anestesia e rianimazione
Prov. di Bologna