22-09-2017

Shampoo consigliato per defliuvium androgenetico

Salve, sono stato recentamente dal dermatologo per farmi controllare i capelli dato che si stavano diradando sempre di più, al chè mi ha diagnosticato un "defliuvium androgenetico", prescivendomi di usare 1ml di minixidil 2% la sera per sempre insieme ad 1 compressa di oxxyd dopo pranzo per 3 mesi; inoltre mi ha consigliato di utilizzare il "lenet shampoo delicato" per lavaggi frequenti ai capelli.

Volevo chiedervi se esistesse un'alternativa più economica riguardo lo shampoo, magari sostituendolo con uno commerciale e non di farmacia, oppure dovrei usare sempre questo che mi ha consigliato perché adatto alla mia situazione? Grazie mille in anticipo per l'aiuto.

Risposta di:
Dr.ssa Sonia Maria DevillanovaDottore Premium
Specialista in Dermatologia e venereologia e Tricologia
Risposta

Mi sembra strana la diagnosi che riporta, o ha un effluvium o una alopecia androgenetica che determina l'assottigliamento dei capelli, poi una miniaturizzazione e infine la caduta. Se si trattasse di alopecia androgenetica il farmaco è sottodosato. Gli altri sono semplici integratori, irrobbustiscono i capelli ma non hanno alcuna azione sul diradamento.

Lo shampoo Anti caduta non è assolutamente necessario, per bloccare un semplice effluvium ci vogliono mesi e una alopecia androgenetica con i farmaci più efficaci anni. Come può uno shampoo avere effetto! Sono formulati in modo che attraverso sostanze chimiche restano più duri e più voluminosi per cui si ha l'impressione che siano di più, tutto qui. Il mio consiglio è di rivolgersi a un dermatologo che si occupa di tricologia, per definire bene la diagnosi e instaurare una terapia. Cari saluti Dott.ssa Sonia Devillanova

TAG: Capelli e peli | Dermatologia e venereologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!