29-03-2006

Siccome da alcune settimane percepisco il flusso

Siccome da alcune settimane percepisco il flusso arterioso entro l'orecchio destro, stando a letto, sia prima di addormentarmi che di mattina, o in qualche risveglio notturno, ho potuto fare caso alla mia Frequenza cardiaca (a casa c'è un silenzio quasi perfetto). Sono un soggetto tranquillo e razionale, eppure grande è stata la sorpresa nel constatare che in condizioni di riposo assoluto, ogni 3, 4, 6, 7 battiti cardiaci, uno viene regolarmente saltato, senza sentire contraccolpi. Ho poggiato il pollice sul bordo dell'arteria del polso della mano opposta, ed ho fatto caso alle pulsazioni cardiache entro il torace, che percepisco molto bene specialmente sul fianco sinistro. Ebbene, ogni tanto, tutti e tre i sistemi di rilevamento soggettivo percepiscono contemporaneamente la regolare perdita di battito cardiaco (un solo battito perduto per volta), ripeto senza contraccolpi nel torace, accelerazioni o rallentamenti (presumo di non avere quindi extrasistoli). L'ultimo ECG è regolare, ma di 5 anni fa. La mia frequenza a riposo è 55 battiti al minuto. Non mi è mai stato riscontrato nulla, anche nelle prova da sforzo. So di avere un blocco di branca destro incompleto, ma questo penso che significhi poco o nulla. Peso 62 Kg e ho l'altezza di 172 cm. La mattina sono sempre stanco, e tendo a dormire anche 10 ore. Soffro anche di Asma e di Rinite allergica e vasomotoria, con frequenti (da decenni) apnee notturne con tachicardie e sensazioni di dolore al torace. Posso sentirmi tranquillo per queste perdite (assenze) di battito cardiaco? Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Stia tranquillo, al massimo sono extrasistoli benigne.