Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

31-10-2013

Sintomatologia complessa

Buongiorno, sono circa 3/4 anni che soffro di candida vaginale costante (1 volta al mese), nonostante varie cure che mi sono state somministrate dal ginecologo, ogni mese la candida si ripresenta, impedendomi di avere una vita tranquilla. Costantemente mi trovo ad avere afte in bocca, che non mi lasciano tregua, e si ripresentano ogni qualvolta l'afta precedente guarisce. Da circa 2 anni soffro anche di acne in viso, pur avendo seguito la cura che mi era stata prescritta dalla dermatologa, che è stata fruttuosa al momento ma non risolutiva, continuo ad avere su fronte e mento acne. E' bene precisare che neanche in adolescenza io ho sofferto di acne e averla a 31 anni è avvilente. Inoltre, soffro anche di emorroidi a fasi alterne, per esempio adesso mi ritrovo con candida, emorroidi, afte in bocca e acne, insomma uno schifo. Se può servire a capire meglio è da circa 2 anni che ho una stanchezza costante, sono sempre stata una persona iperattiva, ma adesso trovo difficoltà ad alzarmi la mattina, mi capita di addormentarmi sui libri, e di essere sempre, molto ma molto stanca. Se può servire a qualcosa soffro costantemente di dolori muscolari, mi basta un movimento non consono per rimanere bloccata per giorni. Le chiedo un consiglio sull'alimentazione da seguire per prevenire la candida. Secondo lei di cosa si tratta? C'è un filo conduttore tra tutte questa schiferie che mi porto dietro da anni e che inficiano il mio modo di vivere? A chi devo rivolgermi secondo lei per avere una risposta certa a tutti questi miei problemi? Ho fatto anche il test di intolleranza, e sono risultata intollerante a grano tenero e duro e ai latticini, è possibile una connessione tra tali disturbi e l'intolleranza? La prego di volermi aiutare, e resto in attesa di una sua risposta.
Risposta di:
Dr. Vincenzo Creanza
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

 Il quador da te presentato è molto complesso e richiede una valutazione complessiva da parte di un medico (un internista?) che sia in grado di collegare tutti i problemi collegati. Potrebbe essere in causa una riduzione delle difese immunitarie che va inquadrata in diagnosi sistemica.

Cmq credo poco ai tanti santoni che si occupano di "intolleranze" e che sparano problemi collegati, come nel tuo caso al "grano tenero" e ai sempre più vituperati "latticini"" senza mai arrivare a capo di nulla.

TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!