L’ESPERTO RISPONDE

Soffro da circa 30 anni di sindrome ansiosa libera

Soffro da circa 30 anni di Sindrome ansiosa libera ciclica. quando si presenta è molto violenta con attacchi ansiosi notevoli e si somatizza quasi sempre. da circa un anno si è fatta viva di nuovo (l'ansia) in più, ho notato un aumento pressorio. effettuate tutte le visite di rito elettrocardiogramma, ecodoppler Elettrocardiogramma sotto sforzo numerose visiste cardiologiche esami del sangue ecc. alla fine si è giunti alla conclusione che la mia ipertensione e di natura lieve in soggetto ansioso. faccio presente che quando ho un aumento repentino di pressione assumo en in gocce in quantità proporzionata rispetto all'attacco e tutto rientra nei limiti. comunque il cardiologo mi ha consigliato di iniziare una lieve terapia antipertensiva con blopress 8 milligrammi. questa è una premessa perchè quello che mi dà fastidio non è la pressione ma una fastidiosissima sindrome extrasistolica che si presentò circa 4 anni orsono e poi scomparve da qualche mese si è ripresentata con veri e propri attacchi che mi spaventano e mi danno molto fastidio. si presentano sempre in concomitanza della presenza dell Ansia pero no è facilmente gestibile. al di là dell'ansia credo che sia legata anche ad un fatto digerente perche molte volte non ho niente mangio ed arrivano. voglio precisare che qualche extrasistola l'ho sempre avuta da quando soffro di ansia e sempre in concomitanza della presenza dell ansia ma attacchi di questo livello una dieta l'altra per ore e ore non mi era mai capitato. premesso che come detto non ho patologie cardiache che la mia ipertensione è lieve e rientra facilmente con l aiuto di ansiolitici e blopress. da cos altro possono nascere queste extrasistole e per verificare un coinvolgimewnto gastrico come componente o determinante che esami bisognerebbe fare? infinitamente grazie.

Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche
La sua lieve ipertensione con extrasistolia sembra una indicazione per l’impiego di un betabloccante a basse dosi, al posto di Blopress. Talora una banale digestiva stimola la comparsa di aritmie, per cui farei almeno un esame radiologico o endoscopico al tubo digerente.
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Stress e demotivazione a lavoro
Stress e demotivazione a lavoro
1 minuto
Curare la sindrome post Covid con l’ossigeno-ozonoterapia
Curare la sindrome post Covid con l’ossigeno-ozonoterapia
1 minuto
Cosa sapere sulla terza dose di vaccino anti-Covid
Cosa sapere sulla terza dose di vaccino anti-Covid
2 minuti
Anticorpi monoclonali, possibile cura contro il Covid?
Anticorpi monoclonali, possibile cura contro il Covid?
3 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina dello sport
Prov. di Salerno
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare
Prov. di Ascoli Piceno
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina interna
Ancona (AN)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Radiodiagnostica
Mazara del Vallo (TP)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Cardiologia
Sanremo (IM)
Specialista in Cardiologia interventistica e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Bari (BA)
Specialista in Cardiochirurgia e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Torino (TO)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina interna
Roma (RM)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Malattie dell'apparato respiratorio
Aversa (CE)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Ipertensione
Prov. di Milano