Logo Paginemediche
L’ESPERTO RISPONDE

Via libera allo sport

Mi sono recato da un cardiologo per la presenza di extrasistole, oggetto palpitazioni: EOC toni netti,pause libere. PA 140/100polsi periferici presenti e validi. Non edemi né stasi polmonari. Non tumefazioni né soffi in addome. ECG : R:S 60/min interrotto da sporadiche extrasistoli sopraventricolari isolate. Conduzione AV e IV nella norma,Non alterazioni del recupero ventricolare. Cura Sali di potassio tenere sotto controllo P.A se maggior di 130 Dopo alcuni giorni ed il persistere delle palpitazioni (circa 6/min) mi sono sottoposto al monitoraggio 24h Holter : ritmo sinusale normofrequente a buona variabilità nictemerale interrotto da frequenti battiti ectopici sopraventricolari isolati e da 277 complessi extrasistolici ventricolari singoli monomorfi a coppia rev. Assenza di significative modificazioni della ripolarizzazione ventricolare. Non pause di tipo R-R di tipo patologico. Consigliato ecg da sforzo che viene eseguito 2 giorni dopo: Test ergometrico sub massimale suggestivo per ischemia miocardica acuta silente a carico medio elevato Presenza d i Besp singoli durante la fase di sforzo,normale il profilo pressorio,buona la fase di recupero dati: durata test 12.37 - derivazioni con 100 mv ST: II,III,aVF,V1,V2,V3,V4,V5,V6 – PVCs 10 - Max St: Soprasliv ST 3.8 mm in V2 alle 13.20, Sottosliv ST -1.9 mm in V4 alle 12.40 Valori massimi : carico =175 - fc= 145 bpm - % max fc 84% - METs 8.2 – SIS 200 mm Hg – DIA 80 mm Hg – DP 26400BPM*mmHg – ST/HR index 2.26 mv/bpm in V4 alle 12.40.Max variazione ST : Variazione Soprasliv ST 1.4 mm in aVR alle 12.40 – Variazione Sotto sliv ST -3.5mm in V4 alle 12.40 Consigliata coronarografia che viene eseguita 15 giorni dopo : coronari normali Le palpitazioni nel frattempo sono sparite,mi può aiutare a capire cosa significano queste anomalie in particolare il test ergometrico,tenendo conto che vorrei continuare a fare una vita sportiva moderata come debbo comportarmi? Grazie
Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche
Il test ergometrico – come qualnunque altro esame non invasivo – può dare dei risultati falsamente positivi, come è avvenuto in questo caso, dato che la successiva coronarografia ha smentito la presenza di una coronaropatia, che poteva essere ipotizzata. Faccia tutto lo sport che vuole, non può farle che bene
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Parma