09-04-2008

Soffro di ipertrofia ai turbinati inferiori,

soffro di ipertrofia ai turbinati inferiori, inizialmente mi avevano sconsigliato l'intervento classico, ultimamente mi hanno suggerito un intervento di decongestione con Rvt, in che cosa consiste e in cosa differisce dall'intervento di chirurgia classica?
grazie per questo prezioso servizio
Dr. Giorgio Villani
Risposta di:
Dr. Giorgio Villani
Specialista in Oncologia
Risposta
L'intervento che si pratica in anestesia locale consiste nell'utilizzo delle radiofrequenze (mediante infissione di un ago nel tubinato) per ridurre la componente acquosa ed edematosa del turbinato stesso. Il vantaggio di tale tecnologia è che si tratta di un cauterizzazione a freddo ben tollerata dai pazienti e che comporta dei buon risultati senza il ricorso al tamponamento nasale. Nella turbinectomia classica invece vaniva praticata un asportazione totale o subtotale del turbinato stesso includendo spesso la componente ossea dello stesso, la cosa dava esito a sanguinamento e pertano rendevanecessario il tamponamento.
TAG: Orecchio naso e gola | Otorinolaringoiatria
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!