Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

10-05-2006

Sono un ragazza di 25 anni. ieri notte, appena

Sono un ragazza di 25 anni. Ieri notte, appena andata a letto a dormire ho sentito che i battiti del cuore sono accelerati di colpo. Questa situazione è andata avanti per circa un'ora senza che riuscissi a calmarmi, avvertivo anche debolezza e senso di nausea. Faccio attività fisica in casa per almeno 3 volte alla settimana e per 3/4 d'ora per volta, preciso anche che soffro di bassa pressione quando inizia il caldo e di artrosi cervicale. A settembre ho fatto un ecocardiogramma risultato negativo sotto tutti i punti di vista. Avevo precisato al medico che mio padre ha un'angina pectoris e ipertensione e mi è stato risposto che nel tempo questo fenomeno potrebbe dare problemi anche a me. Quello che mi è successo ieri sera, può significare qualcosa? Grazie.
Paginemediche
Risposta di:
Paginemediche
Risposta
Non credo. La familiarità è tanto più rilevante quanto più precocemente si è manifestata nei genitori. Mi spiego meglio: un conto è avere un padre che ha cominciato ad avere angina a 50 anni e non fumava, non aveva il diabete e la pressione alta, un altro è se l’angina è cominciata dopo i 65 anni. Nel secondo caso soprattutto se non curava la pressione e se fumava, direi che la familiarità conterebbe poco o nulla. Un’altra cosa importante è il sesso. Le donne giovani come lei soprattutto se nono fumano e non assumono la pillola contraccettiva, hanno una bassa probabilità di avere a 25 anni l’angina. Forse quello che è successo è da porre in relazione alla paura e all’ansia causato dal discorso che le ha fatto il medico. Personalmente le consiglierei di continuare a muoversi, stare attenta a quel che mangia (pochi grassi, poco sale, tanta verdura, frutta e pesce) non fumare, e misurarsi ogni tanto la pressione. Se ritorna il batticuore avvertire il medico e semmai fare un Holter per registrare il battito cardiaco nelle 24 ore.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!