14-05-2008

Sono un ragazzo di 20 anni da tre anni mi hanno

sono un ragazzo di 20 anni da TRE ANNI MI HANNO DIAGNOSTICATO LA SINDROME DI BUDD-CHIARI.DOVUTA ALLA SINDROME DA ANTICORPI ANTIFOSFOLIPIDI.SONO IN CURA CON SINTROM, AZATIOPRINA E CORTISONE. DELLE TRE VENE SOVRAEPATICHE, UNA è PERVIA,LE ALTRE DUE CHIUSE. VORREI SAPERNE DI PIU' SULLE CURE DI QUESTA MALATTIA,SUL SUO DECORSO E LA MIA QUALITà DI VITA NEL FUTURO.GRAZIE
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
L’evoluzione di tale sindrome è estremamente variabili e varia da soggetto a soggetto. In alcuni casi si deve prendere in considerazione il trapianto di fegato quale unica possibilità terapeutica. La storia naturale infatti non è ben nota. Per quanto riguarda la prognosi, i seguenti fattori sono stati associati ad una buona prognosi: più giovane età alla diagnosi; basso punteggio della classificazione di Child-Pugh; assenzadif ascite o ascite facilmente controllabile; basso livello di creatininemia sierica; la prognosi è scadente nei pazienti che rimangono non trattati.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna