26-01-2006

Sono un ragazzo di 28 anni. di recente mi è stata

Sono un ragazzo di 28 anni. Di recente mi è stata diagnosticata una Aritmia cardiaca. Dopo varie crisi risolte con farmaci, dovrò sottopormi ad una cardioversione. Volevo sapere come si svolgerà, se l'Anestesia totale è obbligatoria o se c'è un modo per evitarla, se sarò intubato e quanto tempo dovrò stare in ospedale, ed inoltre quante volte sarò defibrillato nella stessa seduta. Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La cardioversione elettrica viene eseguita erogando uno uno shock elettrico attraverso l’applicazione di due piastre sulla parete esterna del torace. Si esegue sempre in anestesia generale, in genere senza necessità di intubazione.
In alcuni casi è necessario erogare più di una scarica (due o tre) prima di ottenere il ripristino del ritmo sinusale. La durata complessiva della procedura è di una decina minuti. In genere il paziente viene dimesso nella stessa giornata o il giorno successivo.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare